Caricamento in corso...
31 dicembre 2013

Ufficiale, Braida lascia il Milan: non è più il dg rossonero

print-icon
bra

Ariedo Braida lascia il Milan dopo 28 anni (Getty)

La notizia era nell'aria, l'ufficialità è arrivata dal sito della società: "Le strade di Ariedo Braida e il Milan si separano oggi, dopo tanti trionfi e tanti calciatori acquistati in questi anni grazie alle sue intuizioni e alle sue osservazioni"

MILAN
Ariedo Braida non è più il direttore generale del Milan. L'ufficialità arriva dal sito della società rossonera: "L'Ac Milan ringrazia Ariedo Braida, che oggi lascia la società: è stato prezioso collaboratore per un tempo lunghissimo, caratterizzato dai risultati prestigiosi che devono essere attribuiti anche alla sua importante opera. 28 anni di Milan. I colori dentro l'anima. Le strade di Ariedo Braida e il Milan si separano oggi, dopo tanti trionfi e tanti calciatori acquistati in questi anni grazie alle sue intuizioni e alle sue osservazioni".
L'agenda
Mercoledì 1: allenamento 14.30
Giovedì 2: allenamento ore 11
Venerdì 3: amichevole a Milanello contro la Solbiasommese alle 14.30
Sabato 4: allenamento ore 11 e arrivo di Honda
Domenica 5: allenamento 14.30 e conferenza di Allegri in mattinata; Galliani a Malpensa di ritorno dal Brasile (ore 13 circa)
Lunedì 6: ore 15 Milan-Atalanta
Martedì 7: riposo
Mercoledì 8: conferenza stampa dalla Sala Executive di San Siro di Honda (alle ore 12 circa per favorire la diretta delle tv giapponesi)
Notiziario rossonero
Rientrati anche i sudamericani Kakà, Vergara, Gabriel, Silvestre. Contro l'Atalanta non ci sarà Muntari (squalificato per 3 turni). Robinho e Amelia in gruppo, Abate e Birsa ancora a parte. El Shaarawy a casa: rientrerà tra 3 mesi, minimo.
Honda sarà disponibile dalla seconda del 2014, a Reggio Emilia contro il Sassuolo.
Il punto sul mercato
Con Galliani ancora in Brasile, per adesso non ci sono news. Sogliano, che sarà il ds del futuro, nei giorni scorsi è stato in Inghilterra per seguire la Premier League.

JUVENTUS
Sul rinnovo di Pirlo c'è ottimismo da parte della Juve. L’offerta sarebbe di 2,3 milioni di euro. Naturalmente ancora ci vuole tempo per concludere la trattativa. Sul tavolo di Pirlo anche il Real.
Per quel che riguarda Tevez, la Juve manderà un preparatore in Argentina visto il ritardo per motivi familiari.

NAPOLI
Il presidente De Laurentiis ha ribadito di voler intervenire sul mercato di gennaio: "che però deve essere la finalizzazione di quello che serve". "Stiamo negoziando da due mesi un contratto sia con il giocatore che con il club ma ancora devono arrivare risposte definitive che potrebbero concretizzarsi nel giorno dell'epifania" ha detto a Radio Kiss Kiss, emittente ufficiale del club azzurro.

ROMA
Per Pjanic il rinnovo è ormai vicinissimo, fino al 2019. Accordo trovato, la firma ci sarà nei primi giorni del nuovo anno. Altro colpo giovane di Walter Sabatini: si tratta di Leandro Paredes, trequartista del Boca classe ’94. E’ extracomunitario, per questo la Roma lo farà tesserare a un altro club per poi prenderlo a giugno.
Per SkySports Inghilterra Heitinga è a un passo dal West Ham. Non sono confermate invece le notizie date dall’Equipe su Pastore in prestito alla Roma fino a giugno.

INTER
Si raffredda ulteriormente la pista Lavezzi. Dai microfoni di Canal Football Club ha detto: “Fa piacere che anche quando le cose vanno male ci siano dei club che pensino a te. Non sono abituato a vivere momenti come questo, credo di non aver dato ancora il meglio di me. Rimango coinvolto nel progetto PSG. So che in Italia per me le porte restano aperte, ma voglio fare ancora parte del PSG”.
Guarin invece ha parlato in Colombia al portale Futbolred: “Mourinho è il numero 1. Le cose con Mazzarri vanno bene, con il lavoro possiamo arrivare a fare buone cose”.

LAZIO
Caso Reja: la stranezza è che la Lazio non lo ha ancora né annunciato, né tantomeno presentato. Di Reja non c’è traccia sul sito ufficiale dove nello staff ci sono ancora Petkovic e i suoi collaboratori.

PARMA
Cassano resta, il club vuole tenerlo. La Samp aveva capito che la pista era difficilmente praticabile e ha anche pensato che serve un attaccante con caratteristiche diverse.
Ufficiale: il pajarito Valdez ha firmato con i cileni del Colo Colo.

LIVORNO
Si tratta per l’ingaggio di Molinaro, che è attualmente fuori rosa allo Stoccarda. Ha chiesto 500mila euro fino a giugno, il Livorno prova a spalmare la cifra su un contratto biennale o a ridurre le pretese. Ha anche un’offerta del Trabzonspor. Alternativa per il Livorno è Mesbah del Parma.

SAMPDORIA
Cassano sembra essere impraticabile. Le altre piste includono i nomi di Borriello e Quagliarella che però Marotta dice impossibile alla Samp, che comunque cerca una prima punta.

ATALANTA
Yohan Benalouane è di fatto un giocatore dell'Atalanta. Il terzino tunisino ha lasciato ieri Parma per sostenere le visite mediche a Bergamo: stamattina a Zingonia ha svolto il primo allenamento con i nuovi compagni di squadra. E' arrivato in prestito con diritto di riscatto, il suo contratto sarà depositato dopo l'apertura ufficiale del mercato invernale.

Serie B
Cambio sulla panchina della Ternana. La società ha esonerato l'allenatore Domenico Toscano e ha ingaggiato al suo posto Attilio Tesser. Lo ha reso noto lo stesso club umbro. Con Toscano sono stati allontanati anche tutti i suoi collaboratori, mentre il nuovo tecnico tesser avrà con sé il proprio staff, composto dal vice, Mark Tullio Strukelj, dal preparatore atletico, Edoardo Renosto, ed dal preparatore dei portieri, Leonardo Cortiula. Nell'ultimo turno del campionato di serie B, domenica scorsa, la Ternana aveva battuto 2-1 la Reggina trovandosi al momento della sosta invernale al 16.mo posto in classifica, a 22 punti, con cinque vittorie, sette pareggi e nove sconfitte in 21 gare.

Tutti i siti Sky