Caricamento in corso...
01 febbraio 2014

Il mercato di gennaio sulla bilancia: parola agli esperti

print-icon
com

Hernanes, Osvaldo, Nainggolan e Matri: quattro protagonisti del mercato di gennaio

Roma e Fiorentina al top. Buoni i movimenti di Milan e Napoli. La Juve si è rinforzata (ancora), l'Inter è più tranquilla con Hernanes . L'unica bocciatura è per la squadra di Reja. Questi i pareri degli esperti di Sky Sport

La Roma e la Fiorentina sono le regine del mercato di gennaio, quelle che si sono mosse meglio. Più che soddisfacenti le strategia di Juventus e Napoli. Ammirevole l'abilità del Milan nel pescare parametri zero. L'unica squadra che scende è la Lazio, che ha venduto Hernanes all'Inter e ha preso solo Postiga e Kakuta: un po' poco. In sintesi, è questo ciò che emerge nei giudizi sul mercato delle big della Serie A degli esperti di Sky Sport. Abbiamo chiesto un parere a Stefano De Grandis, Luca Marchetti e Marco Nosotti. Ecco cosa ne è venuto fuori.

JUVENTUS
De Grandis

Essendo la più forte non aveva bisogno di rinforzi, ma Osvaldo sembra un lusso eccessivo, che confina Vucinic e Quagliarella ai margini del progetto. Poteva risultare utile un’ala, ma di quella, nella borsa della spesa, non c’e traccia.

Marchetti

La Juve ha colto una grande opportunità con Osvaldo, ma adesso dovrà gestire un attacco un po’ sovraffollato. In più, continua a muoversi sui migliori giovani italiani.

Nosotti
Si mette in casa un signor attaccante: Osvaldo segna e fa segnare. Motivato per il Mondiale alle porte, forte fisicamente, utile per gestire tutti gli obiettivi ancora alla portata della squadra di Conte, che lo ha espressamente voluto. Per un esterno se ne riparlerà a giugno. La Juve è sempre più la squadra più forte.


ROMA
De Grandis
Alla stagione e anche alle due tranche di mercato. Nainggolan e Bastos sono ricambi da urlo per centrocampo e attacco. E strappati alla concorrenza, alla maniera delle grandi. Uno sguardo al futuro, con i giovani presi e girati in prestito.

Marchetti
Ottimo mercato: oltre a Nainggolan e Bastos, non bisogna dimenticare i tanti giovani che confermano la politica del mercato giallorosso: assicurarsi i migliori giovani del panorama internazionale.

Nosotti
Nainggolan completa ed arricchisce il centrocampo. Sabatini ha lavorato bene in uscita, ma ha fatto cose interessantissime in entrata: giovani di qualità e prospettiva.


NAPOLI
De Grandis

Qualche idea, anche se confusa. Bene Jorginho, che avrebbe bisogno di una flessibilità tattica da parte di Benitez, ma poco in difesa, dove sono da verificare Henrique e il giovane Ghoulam. I sogni di gloria si sgonfiano: si punti al terzo posto.

Marchetti
Jorginho è un bel giocatore. Henrique è uno che al Palmeiras volevano trattenere: può giocare in due ruoli, può andare ai Mondiali. E poi Ghoulam, giocatore che al Napoli serviva in quel ruolo, è un giovane. Ci si aspettava il grande nome ma non è che Gonalons e Capoue fossero necessariamente più forti di chi è arrivato.

Nosotti
Bene l’arrivo di Jorginho, centrocampista di grande talento: ha piede, inserimenti e tiro. Serviva lì in mezzo. In difesa il campo deve confermare i buoni propositi per l’arrivo di Goulham ed Henrique.


FIORENTINA
De Grandis
Nessun acquisto a caso: la mira è quella giusta. Matri chiude la falla lasciata dalla moria degli attaccanti, e Anderson completa il centrocampo più tecnico della serie A. L’inseguimento al Napoli può essere lanciato.

Marchetti
Matri è stata una necessità, ma nel momento della necessità è stata la scelta migliore. Diakité secondo me è un altro bel giocatore, che serve alla Fiorentina per rinforzare la difesa. Sul mercato ha tenuto il passo delle concorrenti per un piazzamento in Europa.

Nosotti
Acquisti mirati per la squadra di Montella. Matri ha già dato prova di quello che può fare, prezioso in un reparto orfano di Pepito Rossi ed in attesa del rientro di Mario Gomez. Impegnata su tre fronti, ha ritoccato il progetto collaudato con alternative valide in ogni settore. Anderson, sulla carta, meglio di Diakitè.


INTER
De Grandis
Buon colpo Hernanes, strappato in extremis a Lotito. Eccitante ma non sufficiente, se è vero che per diventare squadra, l’Inter avrebbe dovuto pescarne tre, di rinforzi. Così resta una incompiuta, con più qualità. Ma anche troppi doppioni e qualche inadeguato.

Marchetti
Thohir, dopo le polemiche scoppiate nel giorno dello scambio - poi saltato - tra Guarin e Vucinic, si è rifatto alla grande mettendo a segno il suo primo colpo di mercato. E si tratta di un acquisto vero.

Nosotti
Hernanes è tanta roba, come si suol dire. Qualità e personalità. Anche se un attaccante sarebbe stato utile a Mazzarri. Non è arrivato. In compenso c’è un D’Ambrosio che scalpita, alternativa ai due esterni già in uso. Mazzarri farà il resto.


MILAN

De Grandis
Gli acquisti presi a saldo - Honda ed Essien - sono di qualità e con Rami e Taarabt ha pescato in ogni reparto. L'attaccante in più - Pazzini - lo ha trovato in casa. La Champions resta un’illusione, meno il piazzamento tra le prime cinque... Obiettivo Europa.

Marchetti
La società ha investito su Seedorf. Per Seedorf, ancora no. Essien è un giocatore che porta tantissima esperienza, non è al top della sua carriera ma può dare tanto. Taarabt è un talento inespresso, per ora, a causa del suo carattere fumantino. Ma chi lo ha visto giocare ha detto che è un ragazzo con grande qualità. E poi Honda, preso a zero, forse è il colpo più grande del mercato di gennaio per rapporto qualità-prezzo. Considerando che sono stati spesi 0 euro per quattro cartellini, quello rossonero è un mercato geniale.

Nosotti
Perfetto il rapporto qualità-prezzo: escono quattro giocatori, ne rientrano altrettanti (Essien, Rami, Honda e Taarabt) e soprattutto a costo zero. Seedorf vuole un Milan a trazione offensiva ma cerca nel contempo qualità e corsa. Essien sarà utile in Champions. Taarabt? A Seedorf piace. Non ha preso un esterno in attacco e in difesa si accontenta. 


LAZIO

De Grandis
Uno è il giocatore che tessera, Helder Postiga - in prestito gratuito obiettivo plus valenza - e uno quello che cede all’Inter, Hernanes, incidentalmente il più bravo. Il "vorrei ma non posso" sta diventando regola. Rosa più snella con le uscite di Floccari e Sculli.

Marchetti
Le parole di Reja sono eloquenti. Perso Hernanes, “hanno rifiutato tutti di venire alla Lazio". Lotito ha un tesoretto da spendere, ma ormai se ne parla per il prossimo mercato.

Nosotti
C’è Reja che è una garanzia, ma questa finestra di gennaio non entusiasma. Via Hernanes, arriva Postiga: non è lo stesso. Interessante Kakuta dal Chelsea, ma ci vorrà tempo. Sono arrivati soldi pesanti dall’Inter ma Biabiany è rimasto a Parma. Si spera nel ritorno di Mauri. Che sia lui la vera novità?

Tutti i siti Sky