Caricamento in corso...
20 agosto 2014

Barça, niente mercato fino al 2016. Ma ora tocca al Tas

print-icon
sua

Suarez, ultimo (grande) acquisto del Barcellona: formidabile compagno d'attacco di Neymar e Messi

La Fifa ha respinto il ricorso del club contro la sanzione di uno stop di due sessioni di mercato relativa al caso di La Masia (dal nome del centro tecnico delle giovanili), ovvero l'acquisto di calciatori minorenni senza rispettare le procedure

Dodici giorni e poi il Barcellona non potrà fare mercato fino a gennaio del 2016. La Fifa ha infatti respinto il ricorso del club blaugrana contro la sanzione di uno stop di due sessioni di mercato relativa al caso di La Masia (dal nome del centro tecnico delle giovanili), ovvero l'acquisto di calciatori minorenni senza rispettare le procedure che ne regolamentano i trasferimenti all'estero. Tra loro il sedicenne sudcoreano Lee Seung-Woo, presunto 'Messi d'Asia', e vari africani.

Le violazioni, secondo la commissione d'appello dell'ente calcistico mondiale, sono state ripetute, ovvero almeno dieci casi e per questo appare "pienamente giustificata" la sanzione inflitta in prima istanza e poi congelata. Nel frattempo i catalani hanno potuto ingaggiare i vari Suarez, Bravo, Ter Stegen, Rakitic, Vermaelen e Mathieu, per una spesa complessiva di quasi 120 milioni di euro, in attesa della decisione sul ricorso, arrivata oggi secondo il Barcellona "con tempismo sospetto".

Ora però c'è la conferma della sanzione (blocco del mercato più una multa di 450.000 franchi svizzeri, circa 372.000 euro), e quindi al Barcellona non rimane che rivolgersi al Tas di Losanna, cosa che farà. Così, anche in quella sede, si parlerà di violazione dell'articolo 19 dello Statuto sul trasferimento dei calciatori, che regola la cessione del cartellino di minori di 18 anni. Secondo il regolamento, infatti, i trasferimenti internazionali dei giocatori sono consentiti solo al superamento della maggiore età.

Per questo, ad esempio, il Milan lasciò l'allora minorenne Pato all'Internacional di Porto Alegre fino al compimento del 18° anno di età. Ma a questa norma si applicano tre eccezioni: il trasferimento è ammesso se i genitori del ragazzo si trasferiscono nel paese del club per motivi indipendenti al calcio; se avviene all'interno della zona dell'Unione Europea (in questo caso il limite d'età si abbassa a 16 anni); se il ragazzo vive a 50 km di distanza dal confine con l'altro paese. Su tutto ciò non avrebbe vigilato a dovere la federazione spagnola, che per questo dovrà pagare una multa di circa 413mila euro.

In attesa del Tas, il Barça deve affrettarsi a concludere le trattative ancora in sospeso: c'è infatti il rischio che anche da Losanna gli diano torto e quindi che il blocco del mercato diventi reale. Così i media locali già ipotizzano una corsa a Cuadrado, Koke e Reus, perché almeno uno di loro dovrebbe arrivare, e poi una serie di cessioni, visto che per il Barca il blocco varrà anche in uscita. In ogni caso è un rebus, oltre che un fattore che puo' condizionare la stagione della squadra di Luis Enrique.

Tutti i siti Sky