Caricamento in corso...
27 agosto 2014

Alla scoperta di Van Ginkel, centrocampista vicino al Milan

print-icon
mar

Marco Van Ginkel è nato ad Amersfoot (Olanda) il 1° dicembre 1992. È passato dal Vitesse al Chelsea nell'estate 2013 (Getty Images)

Olandese, classe '92, al Chelsea non ha sfondato a causa di un bruttissimo infortunio al ginocchio. A Stamford è arrivato la scorsa estate: a Mourinho ricorda Lampard. Ha Fisico, piedi raffinati e capacità di interpretare le due fasi di gioco

di Luciano Cremona

È olandese. Di nome fa Marco. E il cognome inizia per Van... No, non è nato a Utrecht e quindi non stiamo parlando di Marco Van Basten. Ma un altro olandese sta per fare rotta su Milano, sponda rossonera (quasi certamente in prestito). Si tratta del centrocampista del Chelsea Marco Van Ginkel, appena ristabilitosi da un gravissimo infortunio al ginocchio. Ma non si tratta di una scommessa: nonostante la giovane età, Van Ginkel ha già dimostrato di avere doti fuori dal comune.



WULFERT CORNELIUS 'MARCO' VAN GINKEL
Data di nascita: 1 dicembre 1992
Nazionalità: olandese
Altezza e peso: 186 cm, 82 kg
Ruolo: centrocampista
Piede: destro (ma praticamente ambidestro)
Valutazione: 10 milioni di euro
Squadra: Chelsea
Contratto: scade il 30.06.2018

Centrocampista box-to-box
. Marco Van Ginkel è il tassello che manca a Filippo Inzaghi per far girare il centrocampo del suo 4-3-3 a suo piacimento. Il 22enne centrocampista olandese, in forza al Chelsea, è dotato infatti del mix di caratteristiche che lo rendono un vero e proprio centrocampista moderno. Destro, ma abilissimo con il sinistro, Van Ginkel è stato paragonato a vari centrocampisti del passato, da Wim Jonk a Marc Van Bommel. Ma è stato José Mourinho, che lo volle al Chelsea nella passata stagione, a dare la definizione più completa, paragonandolo a Lampard: "Copre una grande quantità di campo, soprattutto difensivamente, ma poi è il primo a buttarsi in avanti per cercare il gol. Ha un motore eccezionale e una forza fisica invidiabile". Insomma, siamo di fronte ad un centrocampista dai piedi molto buoni, nonostante il fisico imponente. Ricorda davvero il primo Lampard, il classico centrocampista box-to-box, ma l'evoluzione dell'olandese nasce soprattutto in seguito al brutto infortunio che l'ha condizionato, facendolo arretrare di qualche metro. Resta pur sempre un centrocampista in grado di coprire tutti i ruoli in mezzo al campo: nasce come centrocampista offensivo, mentre ultimamente viene impiegato come costruttore e cucitore di gioco davanti alla difesa.

Dal Vitesse all'infortunio tremendo. Undici anni nelle giovanili del Vitesse, prima di esordire in Eredivisie a 17 anni. L'esplosione nel 2013, con 11 gol in 37 apparizioni. Arrivò subito il Chelsea, società amica del Vitesse: 10 milioni di euro e Mourinho aveva in casa il nuovo Lampard. Van Ginkel in Olanda agiva come trequartista, volando letteralmente sull'erba e dispensando tocchi da maestro. L'avventura al Chelsea, però, è stata segnata dalla rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro alla sua quarta presenza in Blues, in coppa contro lo Swindon, quella che per ora è stata l'ultima apparizione ufficiale (settembre 2013).

Paragoni e endorsement importanti. Nigel De Jong ha messo più di una buona parola con la dirigenza del Milan per il centrocampista. Van Ginkel ha affrontato i rossoneri in amichevole la scorsa estate, nella Guinness Cup (2-0 per il Chelsea), giocando in mezzo al campo accanto ad Essien, che ora lo attende a Milanello. Nel 2013 Van Ginkel è stato nominato talento dell'anno del campionato olandese, ha già 2 presenze in nazionale maggiore e se non fosse stato infortunato sarebbe andato al Mondiale.

Tutti i siti Sky