Caricamento in corso...
24 dicembre 2014

Milan-Atletico Madrid, scambio di prestiti Torres-Cerci

print-icon

Non c'è ancora l'ufficialità (il mercato aprirà a gennaio) ma i rossoneri hanno trovato l'accordo con i Colchoneros e i giocatori sono accontentati. L'Inter è a un passo da Lass Diarra e monitora Podolski. Il Napoli stringe per Strinic, Lazio su Terziev

MILAN - La notizia che infiamma il mercato alla vigilia di Natale arriva dal Milan che da qualche giorno ha trovato l’accordo con l’Atletico Madrid per uno scambio tra Fernando Torres e Alessio Cerci. C’è l’intesa tra club per uno scambio di prestiti di 18 mesi. Praticamente l’anno e mezzo che manca alla scadenza di contratto del “Niño” con i rossoneri.
Negli accordi presi tra club, nel caso in cui la prossima estate dovesse arrivare un’offerta per Cerci e l’Atletico dovesse accettarla, il Milan non potrebbe opporsi alla cessione. Praticamente il doppio prestito verrebbe annullato e Torres rientrerebbe nuovamente al Milan. Adesso gli agenti degli attaccanti sono rispettivamente in contatto costante con le due società per provare a limare gli ultimi dettagli. L’operazione potrebbe chiudersi addirittura prima di Capodanno.
Le parti sono in contatto costante per trovare una stretta di mano definitiva che renderebbe tutti felici, anche e soprattutto Inzaghi che considerava e considera Cerci l’obiettivo numero uno del mercato del Milan.

Intanto, Alessio Cerci twitta i suoi auguri senza affrontare l'argomento mercato.


INTER
- L’ultimo nome per il mercato in entrata dell’Inter è Lassana Diarra, centrocampista classe ’85 attualmente senza squadra perché è in causa con il Lokomotiv Mosca, suo ultimo club. Nei giorni scorsi il francese è stato a Milano in gran segreto per parlare con la dirigenza nerazzurra che sta valutando attentamente soprattutto le condizioni fisiche del giocatore. “Lass”, come lo chiamavano in Spagna per non confonderlo con Mahamadou Diarra, dal 2009 al 2012 ha vestito la maglia del Real Madrid, prima di volare in Russia: all’Azhi e poi proprio alla Lokomotiv Mosca. Da qualche settimana si sta allenando dal solo con il preparatore del West Ham che lo allenava all’Anzhi. L’Inter vorrebbe prenderlo prima del nuovo anno, per regalare a Roberto Mancini il mediano che aveva chiesto davanti alla difesa per rinforzare la squadra.
Il nome dell'esterno offensivo è invece quello di Lucas Podolski. Legato all'Arsenal da un contratto con scadenza 2016, quest’anno ha totalizzato 13 presenze, segnando 3 gol. Ancora non si può parlare di trattativa, ma sono partiti i primi sondaggi.

NAPOLI - Un nome molto forte per la difesa è quello di Strinic. Previsto un incontro subito dopo Natale, che potrebbe anche portare alla chiusura. Lui si svincola il 31 dicembre dal Dnipro. Esterno sinistro croato, 27 anni. In questi giorni si parlerà anche del prolungamento del contratto di Benitez: la vittoria in Supercoppa potrebbe dare una svolta. Anche il presidente De Laurentiis ha confermato che c'è un progetto che vuole portare avanti con l’allenatore spagnolo.

CAGLIARI - ZOLA E' IL NUOVO ALLENATORE. Zenga ha giustificato il suo rifiuto e con un tweet ha ringraziato Giulini e il Cagliari, ma per motivi personali e professionali ha deciso di dire no e restare a Dubai. Ora in pole c'è Zola. Comunque la decisione definitiva verrà presa tra il 26 e il 27 con obiettivo di presentare il nuovo allenatore il 28. Restano anche Reja e Delio Rossi, se alla fine si dovesse puntare su un allenatore più esperto.

LAZIO - Vista la situazione si cerca un difensore centrale. Gentiletti è ko fino a marzo. Ciani deve recuperare. Piace molto il bulgaro Terziev del Ludogorets. Per lui la Lazio è pronta ad offrire 1,5 mln, ma il club ne chiede 5. Novaretti in uscita con una richiesta del Colo Colo.

JUVENTUS - Per Montoya è previsto un contatto con il suo entourage settimana prossima, per capire se e come poter fare passi avanti. Clausola 20 milioni. Rolando è un profilo giusto perché conosce già il nostro campionato e comunque potrebbe essere operazione con costi non altissimi, anche se il Porto non svende mai i suoi giocatori. Le alternative sono Chiriches e Dragovic.
Neto, in scadenza con la Fiorentina, non ha ancora ricevuto offerte. Alla Roma in ogni caso non interessa, ma su di lui c'è proprio la Juventus.

ROMA - Asse con il Genoa dopo l’incontro tra Sabatini e Preziosi. Si è fatta una chiacchierata su Perotti, che piace tanto alla Roma (ma più per giugno) e della seconda parte del cartellino di Bertolacci. La Roma cercherà di piazzare anche orriello che ha ancora sei mesi di contratto. In caso di partenza di Pinilla potrebbe tornare di moda per il Genoa. Per il ruolo di centrale puro, invece, da tenere sempre Chiriches del Tottenham.

GENOA - L'ultimo arrivato, Tino Costa, si presenta su Twitter: "Molto contento di tornare in un campionato come quello italiano e ringrazio il Genoa per questa opportunità. Daremo tutto, come sempre".


PALERMO - In uscita potrebbe esserci Lazaar. Il Palermo chiede 5 milioni di euro ed al momento il Crystal Palace si è fermato a 2,5.

ATALANTA - Accordo vicinissimo con il Genoa per Pinilla, ma non ancora con il giocatore. Allora attenzione al ritorno del Torino, che ci crede ancora e prova a battere l’Atalanta.

EMPOLI - Praticamente saltata la trattativa con la Lazio per Cataldi.

SASSUOLO - Faranno il punto del mercato dopo le vacanze. Pavoletti ha tantissime richieste in Serie B. In A una pista buona potrebbe essere quella del Cesena.

SERIE B
BARI - Piace Di Cesare del Brescia.
BOLOGNA - Interessa Gianluca Sansone della Samp

Tutti i siti Sky