Caricamento in corso...
29 dicembre 2014

Atletico, è ufficiale: riecco il Niño. "Realizzo un sogno"

print-icon

Addio Milan: come annunciato sul sito, i Colchoneros danno il bentornato a Torres. "Giocare ancora al Calderon è un privilegio" dichiara lo spagnolo, che aveva debuttato in Seconda Divisione nel 2001 proprio con l'Atletico. Presentazione il 4 gennaio

"Vuelve a casa": sono queste le parole con cui l'Atletico Madrid annuncia sul proprio sito il ritorno di Fernando Torres. Esordio nel 2001 a poco più di 17 anni, 91 gol in 244 partite: sono questi i numeri con il club spagnolo dà il bentornato al Niño.
Un sogno che si realizza -"Sono felice. Non posso dimenticare da dove vengo, le mie origini, tornare per me è un privilegio. Ho sempre tifato per l'Atletico, a 17 anni ho giocato la prima volta per loro ed era un sogno. Ho sempre fatto del mio meglio, eravamo in Seconda Divisione, siamo stati promossi ma non sono riuscito a portare la squadra in Europa", dichiara da Dubai Torres, "Poi ho cambiato casacca, sembrava la scelta migliore per tutti e abbiamo avuto ragione. Ero sempre stato consapevole del fatto che i tifosi mi amassero ancora". "Tornare è un altro sogno che si realizza. Ho voglia di tornare in campo, di allenarmi, di lavorare al massimo per ottenere i più grandi risultati con l'Atletico Madrid e di portare risultati ambiziosi a livello internazionale", conclude l'ormai ex rossonero.
Presentazione. Domenica 4 gennaio Fernando Torres verrà ufficialmente presentato come nuovo attaccante dell'Atletico Madrid. Lo ha comunicato il club rojiblanco spiegando che tutto è legato alle visite mediche e alla firma del contratto.
Il saluto di Montolivo. Anche il capitano del Milan ha voluto rendere omaggio e dare l'arrivederci al Niño.

Tutti i siti Sky