Caricamento in corso...
11 gennaio 2015

Vrsaljko e Widmer vanno forte. Prova a prenderli la Juve

print-icon
vrs

Simo Vrsaljko, esterno destro del Sassuolo. Obiettivo della Juve assieme a Widmer dell'Udinese (Foto Getty)

LE IDI DI MARZIO . Due esterni di destra, su entrambi l'interesse dei bianconeri. Il croato del Sassuolo è maturato tanto, lo svizzero è un pendolino instancabile: ora sono pronti per una grande

Sorpasso a destra, sul mercato non è vietato. Ero a Reggio Emilia ieri, telecronaca di Sassuolo-Udinese, e al Mapei Stadium avrebbero dovuto mettere autovelox e tutor. Da una parte Vrsaljko, dall'altra Widmer, esterni destri con licenza di spingere. Beh, l'hanno fatto senza fermarsi mai, altissima velocità e precisione nei cross. Il croato è maturato tanto, adesso è pronto per una grande. Lo trattò l'Inter quando prese Kovacic (erano compagni di squadra alla Dinamo Zagabria), lo ha sedotto e poi abbandonato il Milan un'estate fa. Ora ci pensa la Juve, non a caso in tribuna ieri con uno dei suoi osservatori principali. Gli occhi puntati anche su Widmer, partito da terzino e poi spostato più avanti a fare il quarto di centrocampo, viva la duttilità.

Lo svizzero è un pendolino, i bianconeri (di Torino) lo sanno bene e infatti hanno già chiamato i Pozzo per bloccarlo, indipendentemente dal rinnovo di Lichtsteiner. Ci sarebbero anche Napoli e Inter, vero, ma i rapporti tra Juve e Udinese sono talmente buoni che la corsia preferenziale è già prenotata da tempo. Quasi come quelli con il Sassuolo, qui siamo all'amicizia vera: Marotta e Carnevali si conoscono da una vita, prepariamoci ad altre sinergie di mercato.

Zaza ha tutto ormai per andare da Allegri ed esserne un protagonista (magari limitando le polemiche con gli arbitri), mentre Berardi sgomma ancora a corrente alternata, lampi e pause. Ma talento e cambi di passo sono da predestinato. Ah, dimenticavo Missiroli: pochi lo esaltano, eppure è diventato un centrocampista completo, mezz'ala elegante ed efficace. Da Fiorentina, per esempio. Testa alta, ordine e intuizioni, la palla che viaggia nella testa. Perché si può andare veloci anche sorpassare.

Tutti i siti Sky