Caricamento in corso...
29 gennaio 2015

Mercato story, il giorno più costoso di sempre in Premier

print-icon
lui

A sinistra David Luiz e Fernando Torres, a destra Luis Suarez e Andy Carroll: nessuno gioca più nelle squadre di allora (Getty Images)

AMARCORD . Il 31 gennaio 2011 in poche ore Chelsea e Liverpool diedero vita a una serie di colpi di calciomercato passati alla storia: i Blues comprarono Fernando Torres e David Luiz, i Reds risposero con Suarez e il flop Carroll

Nuovo appuntamento con "Mercato story", la rubrica con cui ripercorriamo la storia delle sessioni invernali del calciomercato, ricordando trattative particolari, aneddoti o personaggi che hanno segnato il mercato di gennaio.

di Luciano Cremona

Questa è una storia di macchine e di elicotteri. Di cortei e incendi. Di bandiere e milioni di sterline, tantissimi. No, nessuna rivolta, nessuna battaglia, nessuna rivoluzione. E no, nessun film. Questa è la storia dell'ultimo giorno della sessione invernale del calciomercato inglese del 2011.

31 gennaio 2011, l'orologio scorre inesorabile verso la deadline. Eppure il mercato inglese è in ebollizione. A Liverpool, in giornata, sbarca da Amsterdam Luis Suarez: aveva già fatto esperimenti da cannibale, ma soprattutto era in rampa di lancio per esplodere. Quasi nell'indifferenza generale si sottopone alle visite mediche, ma non c'è clamore per il suo arrivo, nonostante il Liverpool stacchi un assegno da 26,5 milioni di euro per prelevarlo dall'Ajax.

Non è quello l'affare del giorno. Perché sul mercato, dopo un letargo sospetto, sta per entrare in scena Roman Abramovich, che vuole fare giusto un paio di regali a Carlo Ancelotti. Quando è già sceso il buio, ecco che il Chelsea mette sul piatto 58 milioni di euro (cinquantotto) per Fernando Torres, a quei tempi iradiddio al Liverpool. Apriti cielo. Appena i tifosi dei Reds lo sanno si mobilitano. I social network iniziavano a fare il loro lavoro di aggregazione di massa nelle contestazioni.

Tutto, però, deve essere fatto in fretta: il Chelsea vuole Torres, il Liverpool ha bisogno di un sostituto. Abramovich manda un elicottero a prelevare El Niño, il quale atterra a Londra e si sottopone alle visite mediche. Il Liverpool ha dunque accettato: viene infranto il record del trasferimento più costoso della storia della Premier League, superato Rio Ferdinand. Nel frattempo accadono tre cose.

1. I tifosi del Liverpool iniziano a incendiare le maglie di Torres, bollandolo come "traditore". 2. Il Liverpool, non contento di Suarez, decide di reinvestire il capitale su Andy Carroll, centravanti del Newcastle. Affare fatto per 41 milioni di euro, dopo ripetuti rifiuti dei Magpies. 3. Il Chelsea, non contento, bussa alla porta del Benfica: con un'offerta di 25 milioni più il cartellino, valutato 5 milioni, di Matic (che verrà poi riacquistato dai Blues 3 anni dopo per 25 milioni), acquista l'astro nascente del calcio brasiliano, David Luiz.

Si conclude tutto a notte inoltrata, con gli affari collaterali che vengono ufficializzati nello stordimento generale di una giornata che per nomi e quantità di denaro messo sul banco ha spiazzato tutti. E che è restata nella storia del calciomercato.

Tutti i siti Sky