Caricamento in corso...
29 gennaio 2015

Eto'o carica la Samp: "Terzo posto? Mi piace sognare"

print-icon

Nel giorno della presentazione ufficiale il camerunense indica in Ferrero il principale artefice del suo arrivo in blucerchiato: "Non credevo fosse il presidente della Samp, ma mi ha convinto". Ed ancora: "Voglio portare qui la voglia di vincere"

"Non credevo fosse il presidente della Samp, ma mi ha convinto". Samuel Eto'o indica in Massimo Ferrero il principale artefice del suo arrivo alla Sampdoria. L'attaccante camerunense torna a giocare in Italia dopo l'esperienza all'Inter in cui ha avuto già modo di conoscere, da avversario, la sua nuova squadra. "Ci ho anche segnato, ma ora sono qui per difendere questa maglia", aggiunge Eto'o, che rispetto ad allora ha notato "tante differenze ma il calcio è sempre lo stesso".

"Quando sono venuto qui quattro anni fa era un momento in cui tanti campioni come Shevchenko, Kakà e Ibrahimovic andavano via ma poi abbiamo visto come è finita con l'Inter - spiega il camerunense - perché poi il calcio è quello che si gioca in campo. E' un momento di crisi, non ci sono disponibilità economiche ma spero che alla fine la Samp vinca e non si parli più di questo". Pronto per debuttare già domenica contro il Torino, Eto'o vuole dare una mano a Mihajlovic per centrare la qualificazione alla prossima Champions: "la Sampdoria non era costruita per il terzo posto, ma siamo lì e ci proviamo sino all'ultimo. Voglio portare qui la voglia di vincere. Volere è potere".

Tutti i siti Sky