Caricamento in corso...
03 febbraio 2015

E adesso occhio agli svincolati: Inter, ti ricordi Carew?

print-icon
joh

AMARCORD . Si apre il mercato degli svincolati: fino al 27 febbraio alle 19 si possono ingaggiare calciatori senza contratto. Nel 2013 i nerazzurri contattarono il norvegese, che ormai però si stava dedicando ad altro

Ultimo appuntamento con "Mercato story", la rubrica con cui ripercorriamo la storia delle sessioni invernali del calciomercato, ricordando trattative particolari, aneddoti o personaggi che hanno segnato il mercato di gennaio.

di Luciano Cremona

E adesso occhio ai pacchi. O agli affari. Perché il mercato non è finito, almeno per tutti quei giocatori che non hanno un contratto. Sarà possibile ingaggiarli fino alle 19 del 27 febbraio. C'è quasi un mese per andare alla ricerca di qualche ritocco, di qualche affare. Ovviamente il nome più caldo è quello di Antonio Cassano. Fantantonio attende le mosse dell'Inter e sa che il Bari lo riaccoglierebbe a braccia aperte. Ha le porte aperte, insomma.

C'è un episodio che più di ogni altro può fare da caso-scuola. Imparare dal passato per non ripetere errori nel presente, in pratica. Nel 2013 all'Inter c'era una clamorosa carenza di punte: Milito, Palacio, Cassano tutti out per infortuni più o meno gravi. A gennaio arrivò Tommaso Rocchi. A febbraio, disperati per la rottura del crociato di Milito, i nerazzurri scandagliarono il mercato. Nella lista degli svincolati spuntò John Carew, norvegese con un passato nella Roma. Era svincolato dal giugno 2012, quando il suo contratto con il West Ham era scaduto.

L'Inter provò a contattarlo, ma Carew, 33 anni compiuti, da mesi non si dedicava più al calcio. Pittura, cinema (con una parte come attore) e altre attività avevano preso il sopravvento sul calcio. La chiamata dell'Inter lo sorprese, ma John Alieu si imbarcò sul primo aereo. Si trasferì a Milano per qualche giorno e l'Inter iniziò a testarlo. Test fisici, atletici, medici. Un check-up completo. Al termine del quale la dirigenza nerazzurra fu costretta a ringraziare il norvegese, ritirando l'offerta: "F.C. Internazionale desidera ringraziare l'attaccante norvegese John Carew per la grande disponibilità e professionalità dimostrata. Le sue attuali condizioni atletiche, però, lo costringerebbero a un periodo di lavoro specifico e individuale medio-lungo non compatibile con le esigenze del club". Carew potè tornare a dedicarsi alla sua bella vita (lettaralmente, basta verificare sul suo account Instagram) e al suo fisico scultoreo.

Tutti i siti Sky