Caricamento in corso...
05 febbraio 2015

Appuntamento a giugno? Macché, qui è sempre calciomercato

print-icon
bas

Baselli, un affare di gennaio... ma che potrebbe concretizzarsi in estate per il Milan (Foto Getty)

LE IDI DI MARZIO . La sessione invernale è chiusa, ma tra un paio di settimane Milan e Atalanta si rivedranno per l'operazione Baselli. Una delle tante messe in piedi a gennaio e rimandate solo di qualche mese. Non resteranno a guardare Juve, Roma e Inter

di Gianluca Di Marzio

Appuntamento a giugno. Anzi tra un paio di settimane, quando Milan e Atalanta si rivedranno per impostare e magari definire l'operazione Baselli. Una delle tante già messe in piedi a gennaio e rimandate solo di qualche mese. Come quella di Munoz, sempre al Milan: il difensore argentino giocherà nella Samp fino al termine della stagione, ma nei prossimi giorni dovrebbe firmare l'accordo raggiunto verbalmente tra il suo entourage e Galliani.

Anche l'Inter ha già il suo primo acquisto estivo, quel Murillo apparso per le visite a fine gennaio e già nerazzurro per il campionato che verrà, dopo l'intesa già siglata con il Granada. Ausilio e Fassone poi ripartiranno presto alla carica del Psg per lo scambio Guarin-Lavezzi, una di quelle operazioni accennate a inizio 2015 e più facilmente percorribili per fine stagione.

Chi si muove sempre con largo anticipo è Walter Sabatini: prepariamoci a nuovi assalti per Luiz Adriano e Bacca, con occhi attenti a come giocherà M'Poku nel Cagliari, serbatoio di affari per la Roma. Se la Juve ha in pugno Neto (che deve ancora firmare comunque), non si può certo dire sia altrettanto vicino l'arrivo a Torino di Mkhitaryan.

Eppure i contatti con Raiola sono stati proficui e il giocatore armeno avrebbe già dato la sua disponibilità: a un passo no, ma nel mirino sì. La Lazio ha già chiuso per Morrison e Hoedt, mentre la Fiorentina insisterà per Ocampos e tratterà Zukanovic del Chievo. Si muove bene il ds gialloblù Nember, silenzioso ma abile: il primo acuto del futuro può essere Lanzafame del Perugia, già prenotato. La Samp aspetta Olinga, il Genoa ha preso Lazovic e Gapke, il Napoli seguirà ancora Gyomber per cui aveva offerto 6 milioni l'estate scorsa, il Palermo cercherà di chiudere per Duarte appena fiorato qualche mese fa. Appuntamento a giugno, anzi no. Perché il calciomercato è solo apparentemente in letargo, presto si risveglierà.

Tutti i siti Sky