Caricamento in corso...
14 marzo 2015

Sarri: Milan? Interesse che fa piacere, ma penso all'Empoli

print-icon
sar

Sarri candidato numero uno alla panchina del Milan (Getty)

L'allenatore dei toscani è la prima scelta per il dopo Inzaghi. Il progetto prevede una squadra giovane e italiana. Ma lui dopo l'1-1 con il Cagliari smorza: "Le voci possono distrarre, dobbiamo far finta che non esistano"

Se il Milan dovesse scegliere, ad oggi, l'allenatore per la prossima stagione sceglierebbe Maurizio Sarri. L'allenatore dell'Empoli ha stregato Silvio Berlusconi per quanto sta facendo in questo campionato e, per questo motivo, Adriano Galliani si è attivato per sondare il terreno. L'allenatore dell'Empoli incarnerebbe la volontà del club di costruire una squadra per lo più italiana e giovane.

Con lui al Milan potrebbero arrivare giocatori, come detto, giovani e italiani. I nomi che circolano sono quelli di Baselli, Okaka, Bertolacci, Mario Rui, Verdi e Soriano. Il Milan nelle prossime ore vedrà l'Empoli. Si parlerà di Valdifiori, di Mario Rui e verrà chiesta la disponibilità a trattare e a contattare Sarri che ha scavalcato tutti: Montella, Conte, Prandelli, Spalletti. Questa ad oggi la scelta del Milan. E' chiaro che se Conte dovesse rompere con la nazionale o Montella rompere con la Fiorentina, il Milan si inserirebbe immediatamente. Intanto si è già cautelato bloccando l'allenatore panchina d'argento 2014.

Le parole di Sarri
- L'allenatore dell'Empoli dopo l'1-1 con il Cagliari non si è sbilanciato: "Sentire dell’interesse del Milan mi ha fatto sicuramente piacere, ma ora devo pensare solo all’Empoli, la società che mi ha dato l'opportunità di allenare in Serie A. Le voci possono distrarre, dobbiamo far finta che non esistano. Cambiare stile se vado al Milan? E’ un problema che non mi sono mai posto. Ora dobbiamo solo pensare al nostro obiettivo"

Tutti i siti Sky