Caricamento in corso...
23 maggio 2015

Montella apre all'addio: "Serve confronto, forse l'ultimo"

print-icon
vin

Alla vigilia di Palermo-Fiorentina, Vincenzo Montella ha parlato del suo futuro (Getty)

Alla vigilia della sfida al Palermo che potrebbe blindare la qualificazione in Europa League, l'allenatore della Fiorentina parla del suo futuro: "C'è da capire se ci sono i presupposti per andare avanti. Vediamo cosa ci diremo"

"Con la società mi confronto spesso, ho palesato già le mie intenzioni e le mie valutazioni ma è inutile e prematuro parlare ora del contenuto. C’è da capire se ci sono i presupposti per andare avanti insieme a braccetto col massimo entusiasmo da ambo le parti. Bisognerà confrontarsi, forse un’ultima volta, vediamo cosa ci diremo in quella occasione. Le voci sulle panchine? In questo momento è normale”. Alla vigilia di Palermo-Fiorentina, con la qualificazione in Europa League ancora da blindare, Vincenzo Montella apre all’addio.

Trasparenza - Per parlare del futuro, però, è necessario incontrare Andrea Della Valle: "Non l’ho sentito, la sua assenza per circa dieci giorni era programmata. Rispetto al futuro sono a disposizione del club per vederci e parlare, come lo sono sempre stato. L’importante è dirsi le cose da persone responsabili e civili, pensando al bene della Fiorentina”.

L'incontro con Ferrero -
"Ferrero lo conoscevo da prima che diventasse presidente: è romano e si è sposato a Firenze, per amicizie comuni, capita che ci troviamo a cena, ci siamo visti ma casualmente, non c’è stato alcun contatto professionale".

La gara del "Barbera" – Prima di definire il futuro c’è da pensare al presente: "La squadra sta bene, ci giochiamo la possibilità di arrivare in Europa direttamente. La gara di domani rappresenta delle insidie, sarà la loro ultima in casa, ci terranno a far bene. Ma abbiamo più motivazioni di loro. Non vorrei vedere un rilassamento ma la squadra ha dimostrato di avere ancora voglia di vincere con l'Empoli, col Parma, da' massime garanzie e dovrà dimostrarlo anche domani. Il Palermo è una squadra pericolosissima, se non l'affronti nella maniera giusta rischi di fare figuracce. Dybala? Non so se vale tutti i soldi di cui si parla ma è un giocatore che oltre a qualità ha grande personalità”.

L’esclusione di Gomez –
Hanno fatto discutere molto le recenti esclusioni di Gomez, Montella precisa: sono state scelte tecniche. “Non c’è nessun problema a livello personale, non è vero che si è rifiutato di riscaldarsi contro il Siviglia: si sta  allenando da grande professionista".

Tutti i siti Sky