Caricamento in corso...
26 maggio 2015

Touré, Mancini non molla: "Spero arrivi, come i tifosi"

print-icon

Nel corso della Inter Night, durante la quale è stata presentata la maglia della prossima stagione , l'allenatore ha parlato dell'obiettivo numero uno del mercato nerazzurro. Nonostante la chiusura del City, i nerazzurri continueranno a provarci

Il City ha chiuso ad una possibile cessione di Yaya Touré ma l’Inter non si arrende. Nel corso della Inter Night, la serata in cui è stata presentata la nuova maglia in esclusiva per gli abbonati, Roberto Mancini si è detto ancora fiducioso sull’arrivo del centrocampista ivoriano in nerazzurro: "Avremo una squadra molto competitiva. Il ceo dell'Inter Bolingbroke ha detto che farà di tutto e sono sicuro di questo. Credo che i tifosi vogliano Yaya Touré in nerazzurro o comunque altri giocatori che possano migliorare la squadra, la speranza è la stessa mia: vogliamo una grande Inter". L’allenatore nerazzurro ha detto che in ogni caso "è tutto a posto".  I nerazzurri speravano che il centrocampista andasse alla rottura con il suo club ma per il momento non è successo. La società e l’allenatore continueranno a provarci.

Guarin: "Resto all’Inter" – Il centrocampista colombiano Fredy Guarin non ha dubbi sul suo futuro: “La società e l'allenatore hanno fiducia in me, siete voi giornalisti che mi mandate sempre via. Dobbiamo concludere la stagione vincendo domenica, l'anno prossimo l'Inter deve giocare per vincere ogni partita. Dobbiamo avere più fiducia in noi stessi, gli errori commessi li abbiamo commessi individualmente. Touré? E' la società che decide, è un grande giocatore, speriamo, ci darebbe una mano".

Ranocchia: "Touré? Se serve vado a rapirlo" – Il capitano dell’Inter Andrea Ranocchia ha parlato di Yaya Touré ma non solo. "Adesso succede che non arriva, leggo quello che dite voi, purtroppo. Vado a rapirlo se non viene, saprà la società quello che è meglio fare". Sul momento sportivo: "Mi girano altamente quando si arriva a questo periodo dell'anno e siamo lì a giocarci un'Europa League. Sicuramente ripartire con la preparazione estiva con Mancini sarà importante. Vogliamo un anno migliore di questo". Sulle critiche ricevute quest’anno: “Posso prendere la responsabilità di tutti i gol che prende l'Inter. E' sempre colpa mia. Fastidio? No, sicuramente non fa piacere, ma sono qui da cinque anni, so come funziona". A metà giugno arriverà l'annuncio del rinnovo di contratto.

Bolingbroke: "Rinforzeremo la squadra" - "So che gli ultimi anni per noi interisti non sono stati semplici – ha detto il Ceo nerazzurro Michael Bolingbroke - ma stiamo lavorando duro per assicurare a Roberto Mancini un futuro in cui abbia tutto quello che gli serve per riportare il club ai risultati che merita. Ritorneremo in Europa perché noi siamo l'Inter e a questo non va aggiunto altro". Dello stesso avviso il vicepresidente Javier Zanetti che chiede ai tifosi di stringere i denti in questi anni deludenti: "Stiamo facendo di tutto per tornare ad essere protagonisti. Abbiamo un mister molto intelligente e ci sono i presupposti. E' un momento duro, non lo nascondiamo, ma più è duro il momento più si è orgogliosi di essere interisti".


Tutti i siti Sky