Caricamento in corso...
28 maggio 2015

Galliani-Ancelotti, un'ora di summit. Alle 12 nuovo incontro

print-icon

L'ad rossonero continua nel tentativo di riportare l'allenatore al Milan. La moglie di Carlo: "Ha bisogno di ricaricare le batterie prima di ritornare sulla panchina di un'altra squadra". Barbara Berlusconi: "Papà vuole far tornare in alto il club"

Il pressing di Adriano Galliani su Carlo Ancelotti, non accenna a fermarsi. Dopo la cena a casa del mister a Madrid di martedì sera, e la visita alle strutture sportive del Real Madrid nella mattinata di mercoledì, i due si sono visti per la quarta volta in tre giorni anche nel pomeriggio di mercoledì per un faccia a faccia di un'ora in una sala riservata dell’hotel Wellington che ospita, nei suoi giorni a Madrid, l’amministratore delegato del Milan.

Mattinata a Valdebebas - Dopo la marcatura asfissiante nel corso della cena preparata dal mister, a base di pasta alla carbonara,attorno alle 12:30 di mercoledì, Ancelotti è passato a prendere in auto Galliani per una visita al centro sportivo del Real Madrid di Valdebebas. Con loro anche Ernesto Bronzetti e Fabrizio De Vecchi. Dopo il pranzo e la  visita alle strutture sportive delle merengues (era presente anche lo staff di Ancelotti ndr), la comitiva ha fatto rientro in hotel.

Dopo l'Atletico, nuovo vertice con Carletto - Alle 16:45 di mercoledì, Adriano Galliani ha lasciato l'hotel per incontrare i dirigenti dell'Atletico Madrid (l’amministratore delegato  Miguel Angel Gil e il direttore generale Andrea Berta). Argomento il mercato: ai rossoneri piacciono molto l’attaccante Mario Mandzukic e il centrocampista Mario Suarez. Al termine il nuovo incontro con Ancelotti: il quarto degli ultimi tre giorni. Anche questo incontro non è stato risolutivo: i due si vedranno nuovamente stamattina alle 12. Al suo arrivo all'hotel Wellington l'allenatore ha inviato, tramite alcuni giornalisti spagnoli, un saluto ai tifosi del Real Madrid, poi ha detto: "No, non sono stati giorni difficili", riferendosi ai giorni vissuti dopo l'esonero.

Berlusconi: "Ancelotti? Speriamo" – Il presidente rossonero ha parlato con i giornalisti sul possibile ritorno dell’allenatore: "Speriamo ma al momento non ci sono novità". Nel frattempo i tifosi del Milan presenti lo incitavano al grido di "Milan, Milan, Milan".

Galliani: "Non siamo ancora sicuri" - E' prudente l'ad rossonero Galliani sulla possibilità di riportare Carletto al Milan. "Per Ancelotti ci stiamo provando ma non siamo ancora sicuri", ha detto. Galliani ha parlato anche di Mario Mandzukic e Mario Suarez, due attaccanti dell'Atletico Madrid di cui ha chiesto informazioni ai dirigenti del club spagnolo durante questo suo soggiorno in Spagna. "Mandzukic? I giocatori delle altre squadre non li commento, finche' non diventa del Milan non commento. Se diventerà del Milan vedremo, ma non credo, è un giocatore dell'Atletico - ha risposto Galliani, come si vede in un video pubblicato sul sito del quotidiano sportivo spagnolo As -. Suarez? Non si sa".

Barbara sulla mancata cessione a Mister Bee -
"Evidentemente non si è sentito così sicuro e ha preso una decisione non semplice, di grande tutela verso il club", Barbara Berlusconi ha commentato così la decisione del padre Silvio di non cedere quote del Milan a Bee in occasione dell'inaugurazione di Casa Milan Gallery: "Appena è sfumata l'occasione, o meglio ha deciso di non cogliere quell'opportunità, si vede che gli è tornato l'entusiasmo - ha aggiunto - parla di continuo di Milan, si è espresso chiaramente e questo ha dato un grande impulso a tutti noi che lavoriamo per il bene del club".

E da Casa Milan Gallery..
. - "Dalle ultime dichiarazioni di mio padre si vede il suo desiderio di trovare la strada per far tornare il Milan in alto". E' una delle considerazioni fatte dall'ad rossonero Barbara Berlusconi a margine dell'inaugurazione di Casa Milan Gallery, uno spazio espositivo all'interno della sede del club.

"Carlo ha bisogno di riposo" - In un’intervista all’edizione spagnola di “Vanity Fair” Mariann Barrena McClay, moglie di Ancelotti, assicura: “Se il Real avesse voluto, Carlo avrebbe continuato. Però non è andata così e adesso Carlo vuole ricaricare le batterie qua prima di decidere quale sarà il suo prossimo club”, spiega la signora Ancelotti. “Vogliamo approfittare della possibilità di conoscere nuovi posti in Spagna che non abbiamo potuto visitare finora, oltre a musei, ristoranti...”, aggiunge Mariann, che riempie di complimenti Madrid e la sua gente: “È incredibile, ci hanno appoggiato molto e ci hanno trasmesso affetto ed enorme riconoscimento”.

Tutti i siti Sky