Caricamento in corso...
17 settembre 2015

Perez vuole portare Morata a casa: "Pagheremo i 10 milioni"

print-icon
mor

Alvaro Morata è andato a segno contro il Manchester City (foto getty)

In Spagna occhi puntati sull'attaccante bianconero, nella foto ai tempi di Madrid, dove lo rimpiangono.  Il Presidente Florentino al quotidiano online Marca si dichiara pronto a pagare la clausola di recompra. E su Ancelotti: "Era necessario cambiare"

Alvaro Morata martedì sera ha punito il Manchester City con un gran sinistro a girare che ha dato la vittoria alla Juventus e a Madrid continuano a seguirlo, pronti a riportarlo a casa. Nella scorsa stagione fu proprio lui a mettere in ginocchio il Real siglando la rete che diede la finale di Champions League alla Juventus (segnò anche a Berlino contro il Barcellona, ma non bastò) e a Madrid non dimenticano. Nell'assemblea dei soci di sabato scorso, l'attaccante bianconero è stato al centro delle attenzioni dei "blancos" e, secondo quanto riportato dal sito del quotidiano spagnolo Marca, Florentino Perez ha rassicurato i suoi interlocutori sul futuro del bomber. "Lo possiamo riportare a casa, si sta formando fuori, ma a fine stagione pagando 10 milioni in più rispetto a quanto ci ha dato la Juventus (22 milioni ndr) possiamo riaverlo", ha spiegato Perez riferendosi alla clausola di "recompra" fissata in 30 milioni di euro.

 

Il numero uno del club 'blanco', in un'intervista a 'Marca' torna  anche sulla decisione di esonerare Carlo Ancelotti: "Avevamo bisogno  di un nuovo impulso per questo ho scelto di cambiare. Rafa Benitez si è formato al Real ed è un tecnico di grande esperienza".

 

Infine sull'addio di Casillas il numero uno del Real Madrid ribadisce: "E' stato Iker a voler andare via. Gli ultimi due anni per lui sono stati particolarmente difficili. E' venuto in società con l'offerta del Porto e ci ha chiesto di prenderla in considerazione e noi lo abbiamo voluto accontentare".

Tutti i siti Sky