Caricamento in corso...
30 marzo 2016

Bacca oggetto del desiderio di mezza Europa, il Milan trema

print-icon

I rossoneri riabbracciano l'attaccante colombiano, che incanta anche con la maglia della Nazionale con una doppietta nel 3-1 contro l'Ecuador. Per resistere agli assalti delle big quest'estate il posto in Champions potrebbe essere decisivo...

di Peppe Di Stefano

La cifra adesso è tonda: 20 gol stagionali. Bacca, lo dicono i numeri, è il giocatore più importante di questo Milan. Vantaggi tanti, svantaggio solo uno. E si chiama mercato. Il Milan ha per adesso l'obbligo di godersi l'attaccante, dopo Higuian, forse più decisivo e determinante del nostro campionato.

 

Regolare, mai fuori posto, efficace. Forse non bello, ma tanto utile: 14 gol in campionato. 2 in Coppa Italia. 4 in nazionale da settembre, con 3 messi a segno negli ultimi 164 minuti giocati. Bacca segna ovunque e contro chiunque. Sia che giochi con una spalla davanti, sia che giochi al centro tra 2 ali. Adesso toccherà al Milan mantenergli il sorriso mettendolo nelle migliori condizioni per far gol, tornare in Europa e (cosa più difficile) resistere agli assalti che arriveranno da mezza Europa la prossima estate. Perché uno come lui ha i numeri e le ambizioni per vincere.

 

Alla finestra sono i tanti: i due Manchester, il Chelsea, e il Bayern Monaco di quell'Ancelotti che non potendolo portare al Real Madrid la scorsa estate consigliò a Galliani di vestirlo di rossonero. Il Milan spese 30 milioni di euro, pagando la clausola rescissoria che lo legava al Siviglia. L'intenzione adesso è di trattenerlo e ripartire da lui: ma una offerta superiore o vicina a 40 milioni di euro farebbe barcollare chiunque. Ecco allora che tornare in Europa e vincere la Coppa Italia renderebbe tutto più semplice, rinnovando la voglia reciproca di continuare insieme.

Tutti i siti Sky