Caricamento in corso...
26 aprile 2016

Dopo il tricolore il mercato: i nomi in cima alla lista bianconera

print-icon

Tenere a Torino i campioni protagonisti del quinto scudetto consecutivo e rinforzare centrocampo e attacco: ecco i piani principali della Juventus per essere all'altezza delle grandi d'Europa

di Manuele Baiocchini

"Non si vende Pogba": come in passato, sarà questo uno dei cori più gettonati nella festa scudetto della Juventus. La volontà dei tifosi è chiara. Quello che sta cambiando però è l'atteggiamento della società riguardo l'argomento cessioni eccellenti. Dichiarazione dopo dichiarazione. "Cominciamo anche a conservare questo patrimonio, che ci ha consentito di ottenere risultati straordinari": sono queste le parole di Marotta. Tradotto, non si vendono i migliori. Per colmare il gap con le grandi d'Europa sarebbe un autogol cedere alle lusinghe. Per Pogba, Dybala o quelli che hanno contribuito a far diventare la Juve grande in questi anni.

 

Servono altri campioni. Uno, forse due centrocampisti di grande valore. André Gomes del Valencia resta il primo della lista. Costa tanto, 30 milioni, e piace a tanti. Atletico Madrid e Manchester United, soprattutto se dovesse arrivare Mourinho come allenatore. Le altre idee portano ai nomi di Yaya Touré per garantire maggiore esperienza internazionale e Lucas Biglia della Lazio, come nome sullo sfondo nel caso in cui Marotta e Paratici non riuscissero a centrare gli altri obiettivi.

 

Per l'attacco gira tutto intorno alla permanenza di Morata. Difficile, quasi impossibile: il Real Madrid dovrebbe sfruttare il diritto di recompra. Per sostituirlo il sogno è sempre Cavani. L'accordo col Matador c'è, ma è complicato trovare quello col Paris Saint German. Meglio cauterlarsi bloccando intanto Lapadula, l'erede di Vialli. Stesso nome, Gianluca, stessi colpi... Parola sua, l'ultimo ad aver alzato una Champions League in casa Juventus.

Tutti i siti Sky