Caricamento in corso...
17 maggio 2016

Roma, Sabatini: "Non vogliamo cedere i big"

print-icon

Il ds giallorosso: "Pjanic e Nainggolan? Dipende anche dalla loro volontà. Per Digne ci proviamo. Totti? Dialogo aperto"

"Non è ipotizzabile Totti lontano dalla Roma. Abbiamo letto tante cose su richieste economiche, che non sono vere e non sono rispettose per Francesco. Semplicemente c'è un dialogo aperto tra lui e Pallotta che ottimisticamente si chiuderà presto". Così il direttore generale della Roma, Mauro Baldissoni, a margine di una serata di beneficenza organizzata dalla Lega di Serie A e dall'Associazione italiana per la ricerca sul cancro.

Totti, il rinnovo - A tornare sulla trattativa per il rinnovo di contratto tra il club di Trigoria e il capitano è anche il ds giallorosso, Walter Sabatini: "Non ci sono problemi con Francesco, c'è una discussione molto serena tra lui e il presidente, credo solo qualche aggiustamento relativo alla sua futuribile attività di dirigente, ma non c'è alcun problema economico e credo che sia tutto in via di risoluzione". Il dirigente ha poi fatto il punto sul mercato: "Abbiamo preso un calciatore molto importante, il portiere della nazionale brasiliana, Alisson èun ragazzo fortissimo di 23 anni. El Shaarawy? Siamo molto soddisfatti di poterlo tenere, c'è un'opzione che vogliamo esercitare, ha fatto molto bene e non abbiamo dubbi su di lui. Noi cercheremo di non sacrificare i campioni, abbiamo diverse soluzioni, tanti giocatori in giro, ma non vogliamo dismettere i giocator importanti, la Roma ha sempre messo in campo squadre competitive e lo farà anche l'anno prossimo".

Nainggolan e Pjanic - A preoccupare i tifosi giallorossi sono soprattutto le situazioni di Nainggolan e Pjanic. "A volte i giocatori ricevono offerte professionalmente molto gratificanti, c'è questo rischio - ha ammesso Sabatini - ma in questo momento sono tranquillo perchè non c'è nulla di tutto ciò. Io con i tifosi posso assumere l'impegno che cercheremo di trattenerli a Roma per avere sempre una squadra competitiva come, lo ribadisco, è sempre stata in questi ultimi anni. Penso che ce la faremo". Sabatini parla anche del riscatto di Digne. "Il tenace  Digne è una operazione che vogliamo riuscire a fare con il Psg. E' un  ragazzo che merita, che ha giocato con un impegno ed efficacia, troveremo un accordo sicuramente". A preoccupare i tifosi giallorossi  i grandi club che puntano su Nainggolan e Pjanic. "I giocatori che  hanno mercato potrebbero chiedere un aumento? Non glielo consiglio, ma al momento non c'è questa situazione. A volte i giocatori ricevono  offerte professionalmente molto gratificante e come ha detto Spalletti c'è questo rischio, ma in questo momento sono tranquillo perchè non c'è nulla di tutto questo". Il ds della Roma non dimentica  Rudiger "mi sta dando enormi soddisfazioni, mette tutto in campo" e Dzeko "è un giocatore molto forte e a volte  non ha avuto continuità. L'allenatore ha trovato una soluzione tecnico-tattica importante, l'equilibrio con tre attaccanti leggeri e lui ha avuto meno spazio. Dzeko è comunque un professionista  esemplare.

Il futuro di Sabatini - Sul suo futuro invece nessuna certezza: "Se resto alla Roma? Penso sia un auspicio di Spalletti, io so quello che farò e certamente so quello che sto facendo ora, dare l'impegno massimo per il mercato della Roma. Non ho dato le dimissioni, sono orgogliosamente il ds della Roma, faremo un punto con Pallotta: ho chiesto un chiarimento".

Tutti i siti Sky