Caricamento in corso...
21 maggio 2016

Milan, ecco Vangioni. Inter, rebus Brozovic

print-icon

Il terzino argentino, primo acquisto dei rossoneri, arriva svincolato dal River Plate: ha già svolto visite mediche e firmato il contratto. Destino incerto per Brozovic, che vorrebbe giocare la Champions. Il Valencia bussa al Bologna per Diawara

In questa fase del mercato la fa da padrone il valzer delle panchine: destini intrecciati che daranno il via a un domino di allenatori. Ma i club iniziano a piazzare anche i primi colpettini: l'Udinese ha presentato un’offerta per Jeisson Vargas, classe '97, attaccante dell’ Universidad Catolica. Hanno tante richieste dall'Europa, tra i pre-convocati dal Cile per Copa America. Il Cagliari ha praticamente preso Marko Pajac, centrocampista esterno, classe '93, croato, del NK Celje: 4 anni di contratto. Il Valencia ha incontrato il procuratore di Diawara al Mestalla: nulla di fatto per ora, c’è distanza con la richiesta del Bologna. Il Frosinone pensa a chi affidare la panchina per affrontare la stagione di Serie B: oltre a Pasquale Marino, la società continua a fare una riflessione su Coppitelli, allenatore della Primavera (classe '84) che piace anche all’Entella. Intanto ad Avellino arriverà la firma di Mimmo Toscano, mentre Mazzarri ha firmato con il Watford.

Milan, ecco Vangioni - Il terzino sinistro argentino Lionel Vangioni, a Roma per seguire la finale di Coppa Italia, è il primo acquisto dei rossoneri per la prossima stagione. Insieme alla moglie, al figlio e al papà dopo 2 giorni milanesi, Vangioni ha parlato ai microfoni di Sky dicendosi emozionato e contento. Arriverà svincolato dal River Plate, ha già svolto visite mediche e firmato il contratto. Al Parco dei Principi dove alloggia il Milan c’era anche Hiro Honda, fratello/agente di Keisuke. Scadenza 2017, da non escludere che si sia parlato anche di un possibile rinnovo.

Inter, rebus Brozovic - Miroslav Bicanic, agente del croato, ha parlato a Sky Sport facendo intendere che punta ad un ritocco dell’ingaggio: “Ausilio è stato in Inghilterra per parlare della cessione di Brozovic? Non lo so, ma se è stato lì vuol dire che l'Inter ha deciso di vendere Marcelo". Alla domanda se Brozovic sia pronto per andare via o voglia restare, Bicanic risponde che "Marcelo ha due differenti stati d'animo: vorrebbe giocare la Champions, ma gli piace molto l'Inter come club e Milano come città. Resterebbe se l'Inter gli offrisse un contratto nuovo e migliore. Fino ad ora il club non ha dato questa impressione, quindi traggo la conclusione che potrebbero venderlo". Tra l’altro anche dalla sponda interista filtra la volontà di non rinnovare e di valutare proposte per Brozovic che dunque potrebbe partire se caso in cui dovesse arrivare un’offerta da 35 milioni di euro. Altrimenti resta con il suo attuale contratto fino al 2019.

Lazio, occhio a Prandelli - Salgono le quotazioni di Cesare Prandelli (la Lazio sembra si stia convincendo della scelta), stabile Simone Inzaghi, in picchiata Sampaoli, che ormai è da togliere dalla lista. Arrivano smentite sia dal club che dall’entourage dell’allenatore sul fatto che Roberto Di Matteo fosse a Roma per parlare con la Lazio.

Atalanta, quanti candidati - Situazione in evoluzione costante. E’ una di quelle panchine cruciali del domino allenatori. Percassi ancora non ha deciso a chi affidare la panchina. Tra martedì e mercoledì, Reja incontrerà la dirigenza e potrebbe avere chance di restare l’allenatore per la prossima stagione. Intanto però attraverso contatti diretti o indiretti viene valutata una lunga serie di candidati: Prandelli sarebbe il top ma ha preso tempo perché è corteggiato dalla Lazio; Maran è sotto contratto con il Chievo che per lasciarlo andare chiede il pagamento di una clausola; Gasperini ha due anni ancora di contratto con il Genoa, che però ha un accordo con Juric; Drago: il presidente Percassi sta valutando anche lui; Pioli: ora che si sono chiuse le porte all’Udinese, che ha preso Iachini, potrebbe essere un candidato anche se con Sartori al Chievo avevano un modo diverso di lavorare.

Chievo, si pensa a Pioli - Se dovesse andare via Maran, Campedelli potrebbe pensare ad un sorprendente ritorno di Pioli che ha già allenato a Verona nella stagione 2010-11 arrivando all’11° posto in classifica.

Crotone, idea De Zerbi - Per il dopo Juric (imminente la comunicazione ufficiale dell’addio), il primo candidato è De Zerbi, attualmente ai Play-off di LegaPro con il Foggia. Tra le squadre interessate a lui c’è anche il Verona.

Tutti i siti Sky