Caricamento in corso...
20 luglio 2016

"Higuain alla Juve tradirebbe se stesso"

print-icon
De_

"Ho ricevuto anche un'offerta dell'Atletico Madrid di 60 milioni di euro più due o tre giocatori". Così De Laurentiis in conferenza stampa sul futuro dell'attaccante argentino. "Per acquistarlo ci vuole il pagamento della clausola e il sì del giocatore"

"Il Napoli è stato secondo in classifica anche senza Higuain". Così Aurelio De Laurentiis nella conferenza stampa a Dimaro Folgarida, sede del ritiro del club azzurro, ha toccato diversi punti che riguardano il mercato della società e la situazione dell'attaccante argentino.

La Juve su Higuain - "Anche se la Juventus dovesse tornare alla carica, serve il consenso di Higuain. E se lui andasse alla Juve, tradirebbe se stesso". Il presidente del Napoli, torna così sul futuro dell'attaccante accostato al club bianconero. Il patron azzurro sottolinea di non avere "mai parlato con Higuain, quindi sono tutte illazioni mediatiche", e rivela che "l'unica vera proposta" per il Pipita "l'ho ricevuta un mese fa con una telefonata dal presidente dell'Atletico Madrid che mi offriva 60 milioni più 2-3 giocatori, ma io gli ho detto che non si può fare e che la clausola rescissoria va pagata per intero. Se Higuain dovesse andare via, allora penseremo a come sostituirlo". De Laurentiis poi si sofferma sulle dichiarazioni del fratello-agente del calciatore: "Il Napoli è in Europa da sette anni: dire che è una squadra 'non all'altezza' non è proprio bello. Allora perché ci hai mandato tuo fratello? Se poi queste parole sono dei segnali da dare a terzi lo sa soltanto lui. Qui Higuain - ha aggiunto il presidente azzurro - è tornato quello che era, si è risvegliato con 38 goal in stagione, nonostante i turni di squalifica".



Il mercato del Napoli - "Vorrei tanto che Gabbiadini rimanesse al Napoli perché gli voglio molto bene. Koulibaly ha tre anni di contratto, quindi non si muove da qui. Ci piace molto Donati, ma anche altri: attualmente siamo su dieci giocatori. Abbiamo bisogno di un terzino destro che sia disposto a giocare 10/15 partite. Poi ci serve anche qualche centrocampista. Tolisso? Lo dite voi. Giaccherini, invece, mi è sempre piaciuto. E' un giocatore molto rapido e attaccato alla maglia".

Tavecchio e Ventura ultracentenari -
 Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, "è un ultracentenario che si è rivolto a un centenario come Giampiero Ventura". Il duro affondo di De Laurentiis nei confronti del numero uno della Federcalcio italiana e del nuovo commissario tecnico. "Ventura l'ho avuto a Napoli quando non conoscevo ancora il calcio ma Marino (l'ex dg del Napoli, ndr) lo mandò via dopo appena tre mesi e prendemmo Reja. Io ho visto giocare il Torino a volte benissimo e altre volte malissimo. C'è però un modulo limitante, che abbiamo adoperato anche noi e che mi ha fatto perdere Verratti", ha detto De Laurentiis riferendosi al 3-5-2 sposato da Ventura e dal suo predecessore sulla panchina della Nazionale, Antonio Conte. "Se prendiamo le vincenti della Champions, nessuno gioca con tale schieramento. A me non ha mai convinto nemmeno il 3-5-2 proposto da Conte agli Europei: lui è il migliore nell'unire lo spogliatoio e nell'amalgama del gruppo, ma col suo modulo penso farà fatica al Chelsea".



 

Tutti i siti Sky