Caricamento in corso...
08 agosto 2016

Inter-Mancini, c'è la risoluzione. Arriva De Boer

print-icon
man

Roberto Mancini lascia l'Inter dopo un anno e mezzo (Getty)

L'allenatore e il club nerazzurro sono arrivati alla rottura definitiva. Gli avvocati delle parti hanno trovato un accordo per chiudere il rapporto. Il successore di Mancini sarà l'olandese che è atteso a Milano nelle prossime ore per la firma del contratto

Troppe tensioni. Il rapporto tra l’Inter e Roberto Mancini è giunto ormai all’ultimo atto. Manca solo l'ufficialità. Gli avvocati del club nerazzurro e dell’allenatore hanno trovato la soluzione migliore per dirsi addio. Siamo alla rottura definitiva con buonuscita, visto che la situazione era molto difficile da ricomporre. Mancini infatti non dirigerà l'allenamento lunedì. Al suo posto arriverà Frank De Boer che nelle prossime ore sarà a Milano per mettere la firma sul contratto.

Alla base del divorzio contrasti insanabili con la proprietà e in particolare con il presidente Erick Thohir, legati a visioni differenti del mercato e al rinnovo del contratto di Mancini. Nei giorni scorsi i vertici nerazzurri avrebbero quindi contattato De Boer, reduce dallo scudetto perso all'ultima giornata con l'Ajax, trovandone l'assoluta disponibilità. Mancini percepirà una buonuscita tra i 2 e i 2,5 milioni di euro. Finisce qui la sua seconda esperienza all'Inter dopo una stagione e mezzo: era subentrato a Mazzarri il 14 novembre 2014.

Tutti i siti Sky