Caricamento in corso...
17 luglio 2017

Calciomercato, Rüdiger snobba la Roma: "Chelsea un'altra cosa"

print-icon
rud

Rüdiger intervistato da BeinSport Indonesia (fonte: BeIN SPORTS)

Il difensore tedesco, appena passato ai Blues, ha parlato ai microfoni di Bein Sport Indonesia: "Tra i Blues e la Roma non c'è paragone, sono venuto qui per essere allenato da Antonio Conte"

TUTTE LE TRATTATIVE DI OGGI

Antonio Rüdiger e la Roma, un amore durato due anni e vissuto in maniera intensa. Da una parte e dall'altra, con i tifosi giallorossi che dopo un'inizio stentato hanno di fatto adottato il tedesco rendendolo un proprio beniamino. In estate, però, complice anche un fair play finanziario da sistemare, le strade si sono divise e il difensore è appordato, forse con un anno di ritardo, alla corte di Conte. Tutta un'altra vita, ma anche tutto un altro club, come proprio lo stesso Rüdiger ha voluto raccontare ai microfoni di Bein Sport Indonesia: "Non voglio mancare di rispetto a nessuno - ha detto -, ma tra Roma e Chelsea non c’è paragone. La Roma è una grande squadra in Italia, ma il Chelsea è di un altro livello, uno dei più grandi club al Mondo”. Parole chiare, che di certo lasceranno un qualche malumore ai tanti tifosi giallorossi che avevano salutato con malinconia la partenza del tedesco.

What a day! Thanks Tokyo🇯🇵🤙🏿 #niketiempo #hustle #sayhi

Un post condiviso da Antonio Rüdiger (@toniruediger) in data:

"A Londra per Conte"

Rüdiger è arrivato a Londra per 35 milioni di euro più 4 di bonus, al termine di una trattativa riaperta dopo il no di Manolas allo Zenit. Proprio Antonio Conte, che lo voleva anche la passata stagione quando poi il trasferimento saltò a causa della rottura dei legamenti del tedesco, è stato uno dei fattori chiave per convincere Rüdiger: "Ho scelto il Chelsea anche e soprattutto per Antonio Conte, è un allenatore fantastico che ha migliorato gente come Alonso e Moses nella passata stagione. Volevo far parte di questo gruppo ed essere allenato da lui.”

Rudiger: "Voglio vincere! Onorato di avere Conte come allenatore"