Caricamento in corso...
16 febbraio 2016

Roma, carica Spalletti: "Non mi meraviglierei se passassimo il turno"

print-icon
luc

Nessuna paura del Real Madrid, Luciano Spalletti carica la Roma (Getty)

Alla vigilia dell'andata della sfida degli ottavi di finale di Champions League, i giallorossi ospitano i blancos e l'allenatore toscano carica i suoi: "Abbiamo le stesse possibilità di passare il turno della squadra di Zidane. Non mi meraviglierei se passassimo il turno". Il centrocampista sarà tra i convocati

Contro il Real Madrid, la Roma non parte battuta. Alla vigilia dell’andata dell’ottavo di Champions League, Luciano Spalletti carica i giallorossi: "Non ci sono favoriti in questa sfida, abbiamo il 50% di possibilità di passare il turno". Una fiducia espressa anche dal difensore greco Kostas Manolas: “La concentrazione deve essere al 120% quando affronti questo tipo di partite. E' vero che il Real ha giocatori forti, ma anche noi li abbiamo e non abbiamo paura di nessuno".

 

 

Niente gabbie su Cr7 - "Cristiano Ronaldo è uno dei più forti al mondo, un campione vero, un giocatore moderno che può fare sempre la differenza, però poi non vado a fare gabbie come ho letto in questi giorni...". Non ci sarà un’attenzione particolare per il campione portoghese, e il perché lo spiega lo stesso Spalletti: "Non dirò a tre dei miei giocatori di marcarlo, non dirò loro che valgono un terzo di Ronaldo, altrimenti mi ci vorrebbero 33 giocatori per giocare col Real Madrid... - aggiunge il mister toscano -. Dirò a chi si trova nella sua zona che ha la possibilità di essere allo stesso livello di Ronaldo”.

 

 

Il ritorno del publico - Ad assistere alla sfida di Champions tra Roma e Real ci sarà nuovamente il pubblico della grandi occasioni visto che all'Olimpico sono attesi oltre 50 mila
 spettatori. E il ritorno dei tifosi allo stadio non può che esser visto con piacere dall’allenatore giallorosso: "Il pubblico ha capito che siamo qui per fare le cose seriamente. Non abbiamo sicuramente giocato un calcio spettacolare nelle ultime partite, ma abbiamo dato tutto
e siamo migliorati molto. Abbiamo bisogno del nostro pubblico perché non c'è cosa più brutta che giocare all'Olimpico senza tifosi. Il cantante che non ha pubblico al concerto canta
peggio... E domani la Roma giocherà meglio di quanto fatto sinora perché sa che la Curva Sud è piena e darà un contributo importantissimo".

 

Tutti i siti Sky