Caricamento in corso...
20 maggio 2010

Giro, finalmente Italia: Pozzato vince la tappa spettacolo

print-icon
fil

Pippo Pozzato vince in maglia tricolore a Porto Recanati

A Porto Recanati show dei big: Basso e Vinokurov lasciano il gruppo con una decina di corridori e guadagnano qualche secondo a Evans. La volata dei fuggitivi la vince Filippo Pozzato, che vince con la maglia tricolore. Porte resta in rosa, Evans nervoso

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

Dodici tappe iniziavano a essere troppe. L'Italia trova la sua prima vittoria in questo Giro d'Italia. E non poteva essere che il campione tricolore a sfatare il tabù. Filippo Pozzato si è imposto nella Città Sant'Angelo-Porto Recanati, 206 km, tappa indicata come terreno per velocisti. La fuga di giornata portata da Flens, Keisen e Krivstov viene neutralizzata. Quando il gruppo si prepara alla volata, ecco la sorpresa. L'ennesima di questo Giro pazzo.

Sul Gpm finale l'attacco dei big. Partono Basso, Cunego, Vinokourov, Garzelli, Scarponi, Pozzato, Nibali, Pinotti, Pineau e Voeckler. In un amen prendono 20" al gruppo, dove resta attardato Cadel Evans. L'occasione è buona per recuperare qualche secondo e soprattutto per rifarsi dopo la batosta dell'Aquila. Ai 2 km dalla fine, il gruppo di Evans è a 17" dai fuggitivi: il campione del mondo australiano è nervossisimo e prende a spintoni Righi, andato a rompere i cambi per facilitare la fuga. Vinokurov prova l'allungo, Nibali lo riprende e Pozzato si lancia nello sprint. Il campione italiano della Katusha precede sul traguardo Thomas Voeckler (Bouygues Telecom). Evans e la maglia rosa Porte arrivano con un ritardo di dieci secondi. Il campione australiano, sotto inchiesta da parte della giuria per i colpi proibiti volati con Righi, non è stato sanzionato.

Pozzato - "È una vittoria che aspettavo da tanto in una stagione un po' così. È veramente un bel successo, cercato con tutto il cuore, ne avevo bisogno". Sono queste le prime parole di Filippo Pozzato all'arrivo. "I big hanno cercato di guadagnare secondi, io volevo attaccare ma ho visto che si staccavano e ho aspettato, sapevo -aggiunge- di avere buone gambe. Vincere al Giro con la maglia di campione italiano è un sogno".

L'ordine d'arrivo della dodicesima tappa, 206 km da Città Sant'Angelo a Porto Recanati:
1. Filippo Pozzato (Ita) - Katusha 5h15'50".
2. Thomas Voeckler (Fra) - Bouygues Telecom s.t.
3. Jerome Pineau (Fra) - Quick Step s.t.
4. Stefano Garzelli (Ita) - Acqua Sapone s.t.
5. Alexandre Vinokourov (Kaz) - Astana s.t.
6. Vincenzo Nibali (Ita) - Liquigas-Doimo s.t.
7. Marco Pinotti (Ita) - HTC- Columbia s.t.
8. Michele Scarponi (Ita) - Androni Giocattoli s.t.
9. Damiano Cunego (Ita) - Lampre s.t.
10. Ivan Basso (Ita) - Liquigas-Doimo s.t.

Questa la classifica generale:
1. Richie Porte (Aus) - Saxo Bank 50h46'16".
2. David Arroyo (Spa) - Caisse d'Epargne a 1'42"
3. Robert Kiserlovski (Cro) - Liquigas-Doimo a 1'56"
4. Xavier Tondo (Spa) - Cervelo a 3'54"
5. Valerio Agnoli (Ita) - Liquigas-Doimo a 4'41"
6. Alexander Efimkin (Rus) - Ag2r a 5'16"
7. Linus Gerdemann (Ger) - Milram a 5'34"
8. Carlos Sastre (Spa) - Cervelo a 7'09"
9. Laurent Didier (Lux) - Saxo Bank a 7'24"
10. Bradley Wiggins (Gbr) - Sky a 8'14".

Tutti i siti Sky