Caricamento in corso...
25 maggio 2010

Plan de Corones, i 13 km che rivoluzioneranno il Giro

print-icon
pla

Centomila persone per la cronoscalata di San Vigilio di Marebbe, c'è anche il ferrarista Alonso. Si arriva a 2275 metri, 5 kmi sullo sterrato con pendenza massima 24%. Dal passo Furcia in poi meccanici in moto con bici di scorta in spalla. GUARDA IL VIDEO

Quando la pendenza arriva a 24%, su un tornante dopo il passo Furcia, la bici si impenna. La strada forestale che porta a Plan de Corones, 5 chilometri di sterrato, arriva dopo 8000 metri, da San Vigilio di Marebbe al passo, su una strada larga, asfaltata, con picchi del 16%, dove possono passare anche le ammiraglie. Poi, chi ha la forza di volare deve mettere il cuore, oltre alle gambe. Le ammiraglie si fermano, i meccanici proseguiranno in moto, portandosi in spalla bici di riserva e ruote di scorta. I corridori avrebbero bisogno di una mountain-bike per salire sul panettone di Kronplatz, lì su a 2275 metri.

Quaranta minuti che se non decideranno il Giro, gli daranno uno scossone forte. Franco Pellizzotti, nel 2008, vinse la cronoscalata in 40'26", alla media di 19,1 Km/h. Si mise dietro addirittura Alberto Contador. Nel 2006 invece la neve cancellò l'arrivo in paradiso. Ma per qualcuno la tappa di oggi potrebbe trasformarsi in un inferno. Marco Frapporti è partito alle 10.30: ci ha messo quasi 50 minuti. Basso e Evans, i grandi favoriti, sperano di stare sotto il muro dei 40'. Partiranno verso le 16.30.

Intanto il primo muro da superare è quello della gente. Più di uno stadio a cielo aperto: centomila persone si snoderanno da San Vigilio e poi su, dopo il passo Furcia. I corridori, che saliranno tra due ali di folla, sanno che questi 13 km scaveranno un solco nella classifica. Basso ha indicato Evans come favorito. Mentre la maglia rosa Arroyo è ottimista. Ha un vantaggio di 3'33" su Basso: "Conto di perdere al massimo un minuto e mezzo".

Alonso - Il Direttore del Giro Angelo Zomegnan ha dato il benvenuto a Fernando Alonso giunto a San Vigilio di Marebbe per assistere alla 16° Tappa del Giro. Il  pilota spagnolo della Ferrari, grande appassionato di ciclismo, torna  per la prima volta in veste ufficiale a fare visita al Giro per vivere da vicino tutta l'emozione della Corsa Rosa. Grande attesa per il suo arrivo in vetta.

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

Tutti i siti Sky