Caricamento in corso...
26 maggio 2010

Giro, Ivan & Evans: aspettando il duello sul Mortirolo

print-icon
iva

Ivan Basso in azione nel tratto finale della cronoscalata di Plan de Corones

Oggi 17ma tappa da Brunico a Peio Terme (173 km). Basso ed Evans, separati da soli 42 secondi in generale e ieri 6° e 2° a Plan de Corones, sono i favoriti alla vittoria finale. Venerdì e sabato gli appuntamenti decisivi. GUARDA LE FOTO

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

"Sono un po' affaticato, è stata molto dura, una giornata difficile, fare una cronoscalata dopo un giorno di riposo era particolare, ma sono contento della mia prova e continuiamo con lo stesso atteggiamento delle prime due tappe". Parole di Ivan Basso, secondo in classifica generale, dopo la splendida prova di Plan de Corones. Oggi il Giro va da Brunico a Peio Terme (173 km: i primi 84 in discesa e senza difficoltà, poi Gpm ai 1523 metri del passo delle Palade e arrivo in salita).

Basso ed Evans per attaccare la maglia rosa spagnola David Arroyo dovranno inventarsi qualcosa tra venerdì e sabato, le tappe di Mortirolo (venerdì) e Gavia (sabato). Ieri erano loro i più attesi, soprattutto il campione del mondo. Evans, che ha corso per anni in mountain bike ed è abituato ai percorsi sconnessi, è partito subito fortissimo: suo il migliore intertempo, ma poi lassù ha rallentato. Più regolare invece Basso, sullo sterrato ha provato anche ad alzarsi, lui che di solito in salita sta sempre seduto ma la ruota gli è slittata (peggio è andata al suo ds Zanatta che lo seguiva in moto, e che è caduto due volte). Basso non è abituato a certi percorsi crossistici, come Evans. Per lui allora, adesso l'appuntamento è per il Mortirolo e il Gavia. Sembra che le il tempo non sarà belle e, se piove, si sa che lui non va benissimo. Una cosa appare certa, il duello è ormai tra Ivan & Evans. Diificile che oggi, tra i big della classifica, i distacchi risultino significativi. Tra 48 ore sarà un'altra storia.

Tutti i siti Sky