Caricamento in corso...
04 luglio 2010

Il Tour parla italiano, Petacchi domina subito lo sprint

print-icon
pet

Alessandro Petacchi braccia al cielo: sua la prima tappa del Tour 2010

Gruppo compatto all'arrivo a Bruxelles dopo 223,5 km. Cancellara resta in giallo. Tappa piena di cadute. Un cane in mezzo al gruppo al 167° chilometro: in terra Basso e Millar. Il vincitore del Giro sostituisce la bici e riparte. GUARDA LE FOTO

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

IL TOUR DE FRANCE TAPPA PER TAPPA

Prima tappa su strada del Tour de France (la Rotterdam-Bruxelles, 223,5 km) e magnifica vittoria allo sprint di Alessandro Petacchi, che ha preceduto l'australiano Mark Renshaw e il norvegese Thor Hushovd. Petacchi, 36 anni, aveva vinto nel 2003 le sue prime quattro tappe al Tour de France. Oggi il quinto sigillo, a sette anni di distanza. "Sono riuscito a rivincere una tappa qui con una grandissima volata, sono molto contento", ha detto il velocista poco dopo l'arrivo, dedicando la vittoria al figlio e ai compagni di squadra.

Lo svizzero Fabian Cancellara, vincitore del cronoprologo, nonostante una caduta nel finale ha conservato la maglia gialla. Per l'italiano si tratta, come detto, della quinta vittoria nella corsa francese. Ma c'è da dire che il finale di gara è stato segnato da varie, troppe cadute. Una addirittura a pochi metri dallo striscione d'arrivo, con un groviglio di biciclette. Mentre poco prima, all'ultima curva a 1 km circa dalla fine, c'è stato un terribile capitombolo di gruppo con Cavendish, Freire e Lorenzetto coinvolti.

Episodio, per fortuna senza gravi conseguenze anche durante la tappa: un cane entra in strada ed è subito caduta in testa al plotone al 167° chilometro. A terra la maglia verde David Millar (Garmin-Transition) e  Ivan Basso (Liquigas). Basso, che ha avuto un problema alle ruote, ha poi dovuto sostituire la bicicletta ed è stato atteso da quattro dei suoi compagni di squadra, che sono riusciti rapidamente a riportarlo nel gruppo.

Due ciclisti non hanno preso il via stamane. Lo svizzero Mathias Frank (BMC) e il portoghese Manuel Cardoso (Footon), caduti durante il prologo (vinto da Fabian Cancellara). Secondo quanto riferito dalle rispettive squadre, il primo si è rotto un dito nella caduta e soffre di contusioni muscolari, mentre il secondo, più grave, ha subìto una frattura alla mascella e alla clavicola destra.

Ordine d'arrivo prima tappa, Rotterdam-Bruxelles:

1. Alessandro Petacchi (Ita) Lampre-Farnese, in 5h09'38".
2. Mark Renshaw (Aus) Team HTC-Columbia, st.
3. Thor Hushovd (Nor) Cervelo Test Team, st.
4. Robbie McEwen (Aus) Katusha, st.
5. Matthieu Ladagnous (Fra) Francaise des Jeux, st.
6. Daniel Oss (Ita) Liquigas-Doimo, a 2".
7. Jose Joaquin Rojas (Spa) Caisse d'Epargne, st.
8. Christian Knees (Ger) Team Milram, st.
9. Ruben Perez (Spa) Euskaltel-Euskadi, st.
10. Jurgen Roelandts (Bel) Omega Pharma-Lotto, st.

La classifica generale:
1. Fabian Cancellara (Svi) Team Saxo Bank, in 5h19'38".
2. Tony Martin (Ger) Team HTC-Columbia, a 10".
3. David Millar (Gbr) Garmin-Transitions, a 20".
4. Lance Armstrong (Usa) Team RadioShack, a 22".
5. Geraint Thomas (Gbr) Sky Pro Cycling, a 23".
6. Alberto Contador (Spa) Astana, a 27".
7. Tyler Farrar (Usa) Garmin-Transitions, a 28".
8. Levi Leipheimer (Usa) Team RadioShack, st.
9. Edval Boasson Hagen (Nor) Sky Pro Cycling, a 32".
10. Linus Gerdemann (Ger) Team Milram, a 35".

Tutti i siti Sky