Caricamento in corso...
06 luglio 2010

Tour, Hushovd trionfa ad Arenberg. Cancellara in giallo

print-icon
tho

Thor Hushovd vince la terza tappa del Tour 2010

Il norvegese della Cervélo ha vinto la terza tappa, una "piccola Roubaix" caratterizzata da diversi settori in pavè. Attardati Contador, Armstrong e Basso, ritirato F.Schleck. Thomas, Team Sky, veste la maglia bianca ed è a 23" da Cancellara

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

IL TOUR DE FRANCE TAPPA PER TAPPA

Thor Hushovd ha vinto la terza tappa del Tour de France regolando allo sprint altri 5 corridori, tra cui Cancellara che torna ad indossare la maglia gialla. Attardato nella frazione odierna Contador a 1'16", più indietro Armstrong (2'07'') e Basso (2'25''). Secondo al traguardo è giunto Geraint Thomas del Team Sky, che grazie a questo risultato indossa la maglia bianca di miglior giovane ed è attardato di soli 23" dal leader della generale.

Il Tour si è chiuso oggi per il lussemburghese Franck Schleck, caduto poco dopo essere entrato sul primo tratto di pavè della Parigi-Roubaix. Secondo quanto indicato dal fratello Andy, il corridore di Saxo Bank, che era tra i favoriti del Tour, è stato trasferito all'ospedale di Valenciennes con una frattura alla clavicola. L'incidente è avvenuto a Sars-et-Rosieres, a circa 26 chilometri dall'arrivo a Arenbergnel. Franck Schleck, che aveva indossato la maglia gialla nell'edizione del 2008, si è classificato quinto negli ultimi due Tour

Prima del via due ritiri. Il primo: l'americano Christian Vande Velde (Garmin-Transition) è stato costretto ad abbandonare il Tour dopo essersi fratturato due costole nella caduta di ieri lungo la discesa dal colle di Stockeu, durante la seconda tappa della corsa. Una tappa, la Bruxeles-Spa, caratterizzata da capitomboli e proteste: dietro al vincitore Chavanel, infatti, il gruppo ha deciso di arrivare compatto e l'organizzazione della corsa ha "neutralizzato" così la classifica, assegnando a tutti il tempo del secondo classificato (Maxime Bouet, a +3'56" dal vincitore di giornata).

Un altro abbandono si registra quindi nel team Rabobank: si tratta dell'olandese Robert Gesink, 24 anni, che nella caduta ha subito una frattura dell'avambraccio.

LE FOTO DEI CAMPIONI DEL PEDALE

Tutti i siti Sky