Caricamento in corso...
20 luglio 2010

Le (mezze) scuse di Contador: "Probabilmente ho sbagliato"

print-icon
spo

L'home page del sito ufficiale di Alberto Contador

Il corridore dell'Astana si giustifica così, sul proprio sito e su YouTube, per non aver aspettato Schleck, costretto ad uno stop a causa di un guasto meccanico nel corso della 15a tappa del Tour. Maglia gialla allo spagnolo e polemiche a go go. IL VIDEO

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

IL TOUR DE FRANCE TAPPA PER TAPPA

CONTADOR, GUARDA E IMPARA DA ULLRICH

Il corridore spagnolo Alberto Contador ritiene di essersi "probabilmente sbagliato" per non aver aspettato il lussemburghese Andy Schelck, costretto ad uno stop a causa di un guasto meccanico nel corso della 15a tappa del Tour de France, tra Pamiers e Bagneres-de-Luchon. Lo scatto di Contador, proprio nel momento di difficoltà del rivale, ha permesso allo spagnolo di guadagnare secondi preziosi e di ottenere la maglia gialla.

"Forse mi sono sbagliato e mi dispiace. E' una cosa che non mi piace. Per me il fair-play è molto importante", ha detto il corridore dell'Astana, già due volte vincitore del Tour (nel 2007 e  nel 2009), in un messaggio video inviato su Youtube la notte scorsa, attraverso il suo sito web ufficiale.

Nel messaggio lo spagnolo ha aggiunto che sperava che questa  polemica non avrebbe rovinato i suoi "buoni rapporti" con il  lussemburghese. Quest'ultimo, molto risentito a fine corsa, ha criticato il rivale ed il suo team, l'Astana, per mancanza di fair- play: "Io non avrei mai approfittato della situazione. E' chiaro - ha  detto Schelck - che queste persone oggi non vincono il premio del fair play. Quando mi hanno visto in difficoltà forse avrebbero potuto aspettarmi".


Tutti i siti Sky