Caricamento in corso...
25 agosto 2010

La Vuelta cambia pelle. Sabato il via da Siviglia

print-icon
mag

Javier Guillén presenta le nuove maglie della Vuelta 2010 (foto da as.com)

Parte dal capoluogo andaluso la 65esima edizione della corsa a tappe spagnola, che presenta due grandi novità: una cornosquadre in notturna e un nuovo simbolo del primato. Menchov a caccia del tris, Nibali speranza azzurra, Flecha guida il Team Sky

Sfoglia l'album dei campioni del pedale

Una tappa in notturna e una nuova "pelle" per il leader della classifica generale. La Vuelta, terza grande corsa a tappe della stagione ciclistica dopo il Giro d'Italia ed il Tour de France, in partenza sabato 28 agosto da Siviglia, si rinnova proponendo due grandi novità per festeggiare il 75esimo anniversario. Già al via ecco una novità assoluta: per la prima volta in una corsa a tappe verrà disputata una cronosquadre in notturna, 13 chilometri attraverso le vie del capoluogo andaluso. Al termine della prova contro il tempo, il primo a tagliare il traguardo vestirà il nuovo simbolo del primato, una maglia rossa che andrà a sostituire la classica maglia oro. Come spiega Javier Guillén, direttore della corsa, "la maglia Roja rappresenta i trionfi del nostro Paese, come il campionato del mondo di calcio". Un'altra novità è rappresentata dalla maglia a pois, quella degli scalatori, su cui campeggiano 40 "lune" blu. 40 come i gran premi della montagna che rendono questa corsa una delle più dure degli ultimi anni con 8 tappe montane e sei arrivi in salita, con un trittico concentrato tra l'11 e il 13 settembre che probabilmente deciderà chi vestirà la roja, questo sì secondo tradizione, a Madrid il 19 settembre.

A contendersi questa 65esima Vuelta (la gara non si è corsa per 10 anni a causa delle interruzioni durante le due guerre mondiali) molti grandi nomi. Su tutti il russo Denis Menchov, alla caccia del terzo successo che gli permetterebbe di raggiungere Heras e Rominger in cima alla classifica dei plurivincitori, ma anche il nostro Nibali oltre che, naturalmente, gli spagnoli Carlos Sastre e Igor Anton. Esclusa la Radioshak di Lance Armstrong, ci sarà invece il Team Sky, guidato dall'esperto Juan Antonio Flecha.

Commenta nel forum di ciclismo

Tutti i siti Sky