Caricamento in corso...
14 settembre 2010

Mondiali di Melbourne, ecco gli 11 azzurri di Bettini

print-icon
pip

Pippo Pozzato, capitano della Nazionale a due ruote per i Mondiali di Melbourne

La prova in linea è prevista il 3 ottobre. Nove titolari e due riserve: Filippo Pozzato, Giovanni Visconti, Vincenzo Nibali, Luca Paolini, Daniel Oss, Francesco Gavazzi, Marzio Bruseghin, Matteo Tosatto, Marco Pinotti, Rinaldo Nocentini e Andrea Tonti

Sfoglia l'album dei campioni del pedale

Commenta nel forum di ciclismo

C'è anche Vincenzo Nibali nella lista degli 11 azzurri convocati (9 titolari e 2 riserve) dal ct della nazionale maschile di ciclismo, Paolo Bettini, per la prova in linea dei mondiali che si correranno il prossimo 3 ottobre a Melbourne.

Ad annunciarlo è stato l'ex corridore toscano, Paolo Bettini, nel corso della conferenza stampa svoltasi questa mattina al Coni. Ecco la lista completa: Filippo Pozzato, Giovanni Visconti, Vincenzo Nibali, Luca Paolini, Daniel Oss, Francesco Gavazzi, Marzio Bruseghin, Matteo Tosatto, Marco Pinotti, Rinaldo Nocentini e Andrea Tonti. Le due riserve, che saranno ufficializzate in seguito, dovrebbero essere Rinaldo Nocentini e Andrea Tonti. Marco Pinotti correrà anche la prova a cronometro. Presentata anche la nuova maglia azzurra, in cui spicca una frase dedicata all'ex ct della nazionale, Franco Ballerini, scomparso quest'anno: "Ballero sempre con noi".

"L'Italia corre per vincere, è sempre stato così: quest'anno più che mai. Una squadra pronta a tutto, cattiva e non attendista". Il ct della nazionale azzurra di ciclismo, Paolo Bettini, è convinto che la sua prima squadra mondiale possa puntare da subito all'iride. "Il circuito australiano di Melbourne - ha aggiunto l'ex corridore toscano nel corso della conferenza stampa - ricorda quello delle grandi Classiche del Nord. La squadra ha gli uomini capaci di gestire ogni tipo di imprevisti, dialogando insieme, nel rispetto dei ruoli, adatti al percorso impegnativo. Ma l'obiettivo resta la vittoria e siamo sicuri di avere tante possibilità di farcela".

C'è spazio anche per spiegare qualche assenza illustre: "Cunego non ha mai vinto quest'anno e non ha una condizione brillante, Petacchi dopo la caduta alla Vuelta si è tirato fuori da solo, Ballan è stato prezioso ma è fuori per scelta tecnica così come Bennati, che non rientra nella mia idea di gara". Comunque vada il progetto Bettini dovrebbe arrivare almeno fino a Londra 2012. "Ci penseremo al ritorno da Melbourne, ora abbiamo altro su cui concentrarci. Certo l'obiettivo Olimpiadi resta".

Tutti i siti Sky