Caricamento in corso...
21 settembre 2010

Mondiali 2013, in corsa quattro città. Tutte toscane

print-icon
cad

L'australiano Cadel Evans, il campione del mondo in carica

Il prossimo 29 settembre a Melbourne, l'assegnazione dei campionati mondiali di ciclismo del 2013. Quattro città per una candidatura unica: saranno Firenze, Montecatini Terme, Pistoia e Lucca

La Gallery: La Vuelta 2010 è di Nibali

Sfoglia l'album dei campioni del pedale

Commenta nel forum di ciclismo

Quattro città per una candidatura unica: saranno Firenze, Montecatini Terme, Pistoia e Lucca a contendere a Ponferrada (Spagna) e a Gits (Belgio), il prossimo 29 settembre a Melbourne, l'assegnazione dei campionati mondiali di ciclismo del 2013.

A una settimana dalla decisione dell'Uci, la candidatura italiana è stata rilanciata stamani a Roma, presso il Salone d'onore del Coni, alla presenza, tra gli altri, del ministro della Salute Ferruccio Fazio, del presidente del Coni Gianni Petrucci, del sindaco di Firenze Matteo Renzi e del presidente della Federciclismo Renato Di Rocco.

"Una manifestazione - ha dichiarato il ministro Fazio - che servirà a promuovere ulteriormente il ciclismo nel nostro paese. Uno sport morbido, che si può praticare tutta la vita e che io stesso amo e pratico proprio nel tracciato Lucca- Firenze designato per i Mondiali. Una zona perfetta, dal punto di vista del percorso ma anche da quello culturale ed economico, per ospitare una manifestazione internazionale".

Una candidatura forte, quella italiana, in cui crede molto il numero 1 dello sport azzurro, Gianni Petrucci. 'Siamo in buone mani - ha spiegato, ringraziando il governo per l'appoggio - Abbiamo una squadra importante e siamo convinti di fare bella figura e di vincere". A sottolineare l'unicità della candidatura con quattro città è stato invece il sindaco di Firenze. "Per la prima volta - ha ammesso Renzi - la Toscana fa qualcosa insieme senza campanilismi". A turbare in parte il clima di festa è arrivata però la notizia degli arresti eseguiti dai Nas che hanno coinvolto anche un corridore professionista, Enrico Rossi.

Tutti i siti Sky