Caricamento in corso...
29 settembre 2010

Bettini, primo passo verso il Mondiale: "C'è grande armonia"

print-icon
ita

Paolini sarà il regista della nazionale italiana, Pozzato la punta di diamante (Foto Getty)

Il ct azzurro entusiasta dell'avvicinamento alla corsa: "Siamo in salute, abbiamo fatto tutto quello che avevamo programmato. Pozzato? Ha grande esperienza". Crono under 23 a Phinney. Donne: vince la Pooley. Rebellin: due anni di squalifica. LE FOTO

Sfoglia l'album dei campioni del pedale

Mondiali: ecco il percorso di Melbourne nel dettaglio

"C'è grande armonia nel gruppo e questa è una prima vittoria". Paolo Bettini si appresta a vivere la prima avventura da commissario tecnico della Nazionale di ciclismo. Domenica, a Melbourne, si assegna la maglia iridata.

L'Italia ha dimostrato di essere pronta all'appuntamento. Nel collaudo del World Cycling, domenica scorsa, si è imposto Filippo Pozzato. "Non c'è solo Pozzato in gara, ci sono anche altri atleti che  possono fare bene in questa prova. Pozzato ha un'esperienza internazionale molto buona e credo che potrà giocarsi tranquillamente le sue carte", dice Bettini a Sky Sport24. "Manca pochissimo, ci siamo. La squadra è in salute, abbiamo svolto il lavoro che avevamo programmato", aggiunge il ct, uno dei primi addetti ai lavori a scoprire le insidie del tracciato.

"Molti sono stati tratti in inganno dal percorso. Forse non sono venuti a vedere il percorso e si sono fidati delle dichiarazioni varie. Io sono venuto qui a vedere il tracciato e mi sono fatto idee diverse da quelle che circolavano. Oggi tutti cominciano a pensare che si tratti di un percorso impegnativo", spiega Bettini. Da toscano, il ct esulta per l'assegnazioni dei Mondiali 2013 all'Italia, premiata per la candidatura toscana. "Credo che la Toscana e Firenze se lo siamo meritato alla  grande. Finalmente i toscani potranno vivere una settimana mondiale di grande risalto. Firenze saprà gestire tutto ciò che comporta un  evento del genere", dice Bettini.

Rebellin: 2 anni - La federazione monegasca di ciclismo, per la quale è tesserato, ha squalificato per due anni il corridore italiano Davide Rebellin. L'azzurro era risultato positivo all'Epo-Cera in controlli compiuti sui campioni relativi alla prova su strada delle Olimpiadi di Pechino nella quale aveva ottenuto la medaglia d'argento, poi revocata dal Cio. La positività era emersa a fine aprile 2009, la squalifica scadrà dunque il 27 aprile 2011.

La crono Under 23 - Lo statunitense Taylor Phinney ha vinto il titolo della gara a cronometro Under 23 ai Mondiali cominciati oggi a Geelong. Phinney, 20 anni, ha battuto l'australiano Luke Durbridge di meno di 2 secondi al termine di un percorso di 31,8 km. Primo degli italiani Matteo Mammini, sesto con 49" di distacco. Tredicesimo l'altro azzurro Gianluca Leonardi distanziato di 2'04".

La crono donne -
In campo femminile, l'inglese Emma Pooley ha vinto la cronometro donne elite. Al secondo posto la tedesca Arndt, terza la neozelandese Villumsen. Quinto posto per Jeannie Longo, a 51 anni. Prima delle italiane Tatiana Guderzo decima e dodicesima Noemi Cantele.

Tutti i siti Sky