Caricamento in corso...
01 aprile 2011

Che Giro international, nel 2012 partirà dalla Danimarca

print-icon
cap

Cristiana Capotondi, madrina del Giro 2011

Il 5 maggio via da Herning con una cronometro individuale. In Danimarca la corsa rimarrà tre giorni, prima del trasferimento in Italia. Intanto, per questioni di sicurezza, cambia da Sondrio a Tirano l'arrivo della 17a tappa del prossimo Giro. L'ALBUM

Sfoglia l'Album del ciclismo

Il Giro d'Italia 2011 tappa per tappa

L'anno prossimo il Giro d'Italia partirà di nuovo dall'estero: questa volta sarà la Danimarca il Paese che darà il via alla corsa rosa. Lo hanno annunciato gli organizzatori. Due anni fa il Giro aveva preso il via da Amsterdam, in Olanda; nel 2012 invece la partenza è stata fissata il 5 maggio a Herning con una cronometro individuale. In Danimarca la corsa ciclistica rimarrà tre giorni, prima del trasferimento in Italia.

Il 6 maggio  prenderà il via la seconda tappa: 200 km con partenza e arrivo sempre a Herning. Il 7 maggio, invece, 180 km per la terza frazione con partenza e traguardo a Horsens. Per la prima volta nella storia del ciclismo, una grande corsa a tappe prenderà il via dalla Scandinavia. Per il Giro, in particolare, si tratta della decima partenza. Prima dello start olandese da Amsterdam nel 2010, la corsa aveva preso il via fuori dai  confini nazionali nel 1965 (San Marino), 1966 (Monte Carlo, Monaco),  1973 (Verviers, Belgio), 1974 (Città del Vaticano), 1996 (Atene),  1998 (Nizza), 2002 (Groningen, Olanda) e 2006 (Seraing, Belgio).

"Guardiamo con soddisfazione la sottoscrizione di questo accordo che getta le basi per una grande partenza del Giro d'Italia  nel punto più a nord mai registrato sia per la Corsa Rosa che per le grandi corse a tappe", ha detto Angelo Zomegnan, direttore del Giro, nella conferenza al termine della cerimonia ufficiale di firma  dell'accordo tra RCS Sport-La Gazzetta dello Sport e le autorità danesi promotrici del progetto.

"L'ambizione della Danimarca insieme alla felice esperienza  dell'Olanda del 2010 ci rendono convinti che le tre giornate concepite a Hering e a Horsens rappresenteranno un altro caposaldo nella  globalizzazione del Giro e del ciclismo danese come momenti di  eccellenza", ha aggiunto.

Tornando invece al Giro di quest'anno, non potendo garantire gli indispensabili elementi di sicurezza per gli atleti e per la carovana, RCS Sport ha deciso di cambiare l'arrivo della 17a tappa da Sondrio a Tirano. Pertanto, mercoledì 25 maggio, gli atleti dovranno affrontare  230 chilometri da Feltre a Tirano che prevedono i due Gran premi della montagna di Passo del Tonale (1883 mt.) a 64 km dall'arrivo e del  Passo dell'Aprica (1173 mt.) a 18,5 chilometri dal traguardo. Con questa variazione, la tappa più lunga del 94° Giro d'Italia sarà la  2a frazione, Alba-Parma, che misura 244 chilometri di lunghezza.


Il Team Sky a Sky: i video, in sella coi campioni

Commenta nel Forum del Ciclismo

Tutti i siti Sky