Caricamento in corso...
13 maggio 2011

Tour e doping, la lista dei sospetti. L'Associclisti insorge

print-icon
tou

Al Tour de France nuova classifica: quella sui corridori sospettati di doping

Il quotidiano francese l'Equipe ha pubblicato la graduatoria dei ciclisti maggiormente sospettati di fare uso di sostanze proibite. Il tutto si basa sul passaporto biologico presentato all'Uci: in testa Barredo e Popovich. Nel gruppo anche Nocentini

Vai allo Speciale: foto, video, tutte le news sul Giro 2011

Tutte le tappe del Giro 2011


Sfoglia tutto l'Album delle imprese a due ruote

Con voti da 1 a 10 l'Uci, Unione ciclistica internazionale, classifica il cosiddetto "indice di sospetto di doping" dei corridori che hanno partecipato all'ultimo Tour de France. L'elenco, stilato con l'obiettivo di indirizzare al meglio i controlli, è pubblicato dal quotidiano sportivo francese L'Equipe. Il profilo del gruppo che emerge dalla classifica è spesso contraddittorio. I "voti" vengono assegnati in base a dati acquisiti attraverso il cosiddetto "passaporto ematologico" dei corridori, depositato al laboratorio di Losanna, che in qualche caso risale a due anni prima. Inoltre, alcuni indici sono completati da commenti scritti riguardo specifici criteri in possesso dei laboratori di analisi.

Più il voto è alto, più il corridore è sospetto: così un bel 10 in pagella lo prendono Carlos Barredo e Yaroslav Popovych, mentre Dennis Menchov, 3.o al Tour dell'anno scorso, li segue con un 9. Seguono con 8 un folto gruppo di corridori fra i quali il primo italiano, Nocentini. Andreas Kloden, Tony Martin, Michael Rodgers e Christophe Moreau, che ora si è ritirato, hanno 7. Con 6, Petacchi e Santambrogio. Dei 198 corridori del Tour, 35 prendono "zero" (in realtà il voto migliore): fra questi un italiano, Bellotti.

L'Associazione italiana dei ciclisti professionisti (Accpi) ha deciso di presentare una denuncia al Garante per la Privacy e pensa anche a una denuncia penale contro l'Equipe per la pubblicazione del cosiddetto "indice di sospetto di doping" dei corridori che hanno partecipato all'ultimo Tour de France stilato dall'Uci.

"Siamo arrabbiati - dice il legale dell'associazione, Federico Scaglia - non tanto per la pubblicazione dei dati, quanto per la pubblicazione dei nominativi. Questa è una cosa indegna e inaccettabile. Abbiamo già provveduto a fare una segnalazione al Garante, ma stiamo valutando anche l'ipotesi di una denuncia penale. Abbiamo sollecitato la Cpa (l'Assocorridori internazionale, ndr) di chiedere spiegazioni all'Uci su come l'Equipe si è procurato il documento. Abbiamo chiesto anche all'Assocorridori francese di intraprendere un'azione comune contro il giornale". L'Accpi ha diffidato anche altri giornali a pubblicare la lista.

Guarda anche:

FOTO: Dramma al Giro, morto Weylandt - LA FOTOSEQUENZA DEI SOCCORSI - E la moglie Anne Sophie saluta il suo Wouter - Quel muro maledetto dov'è morto Weylandt - Wouter Weylandt, una vita spezzata al Giro: tutto l'album

Tutti i siti Sky