Caricamento in corso...
24 maggio 2011

Giro, Contador fa il cannibale: vince anche la cronoscalata

print-icon
con

Dominatore assoluto della corsa. Alberto Contador ha vinto la 16esima tappa del Giro

Lo spagnolo non ha fatto sconti lungo i 12,7 km della 16esima tappa conquistando il suo secondo successo in questa edizione. Nibali, secondo sul traguardo, ha guadagnato 4'' su Scarponi. Invariata la classifica generale nelle prime tre posizioni. LE FOTO

Vai allo Speciale: foto, video, tutte le news sul Giro 2011

Tutte le tappe del Giro 2011 - 13a tappa a Rujano, ma il protagonista è Contador - Giro, cancellato il Crostis: "problemi di sicurezza"

FOTO: l'Album delle imprese a due ruote - La prima delle tappone dolomitiche con lo Zoncolan


L’aveva detto: “Un secondo posto dietro Alberto andrebbe anche bene, lui nelle corse a tappe è il più forte di tutti”. Vincenzo Nibali ha cominciato l’attacco alla seconda piazza di Michele Scarponi sin dai primi km della cronoscalata di Nevegal. Ma lo squalo sebbene sia riuscito a recuperare qualcosina su Scarponi, nulla ha potuto contro il campionissimo spagnolo.

Indietro dopo il primo intertempo, Contador ha dominato la 16esima tappa facendo la differenza nei tratti più impegnativi dei 12,7 km conquistando così, dopo il trionfo dell’Etna, il suo secondo successo in questa edizione. Il ciclista della Liquigas con il suo 29'29'' è riuscito a rosicchiare 4'' su Scarponi (terzo) perdendone 34'' dalla maglia rosa. La classifica generale resta pressocché immutata con le prime tre posizioni invariate: Contador aumenta il vantaggio su Scarponi, sempre secondo, staccato di 4'58", Nibali resta al terzo posto con un ritardo di 5'45". Il capitano della Saxo Sungard, che è stato l'unico a chiudere la crono sotto i 29' (28'55''), sul podio della premiazione ha alzato il dito verso il cielo in omaggio a Xavier Tondo, il connazionale morto ieri in un incidente, senza esultare come al solito e apparendo visibilmente commosso.

Ultima tappa -
E' stato leggermente modificato il percorso della ventunesima e ultima tappa del Giro d'Italia, in programma domenica prossima a Milano. La partenza non sarà al Castello Sforzesco ma alla Fiera. Lo hanno comunicato oggi gli organizzatori. La decisione è dovuta a problemi di ordine pubblico legati ai ballottaggi delle elezioni comunali. Confermato invece l'arrivo alla piazza del Duomo.

L'ordine d'arrivo della 16esima tappa:

1. Alberto Contador (Spa) - Saxo Bank 28'55";
2. Vincenzo Nibali (Ita) - Liquigas + 0'34";
3. Michele Scarponi (Ita) - Lampre-Isd + 0'38";

4. José Rujano (Ven) - Androni Giocattoli + 0'39";
5. Stefano Garzelli (Ita) - Acqua & Sapone + 0'46";
6. Roman Kreuziger (Cze) - Astana + 0'49";
7. Denis Menchov (Rus) - Geox + 0'52";
8. Marco Pinotti (Ita) - HTC-Highroad + 0'58";
9. Branislau Samoilau (Blr) - Movistar + 0'59";
10. Vladimir Miholjevic (Cro) - Astana + 1'04".

La classifica generale del Giro d'Italia:

1. Alberto Contador (Spa) - Saxo Bank 62h43'37";
2. Michele Scarponi (Ita) - Lampre-Isd + 4'58";
3. Vincenzo Nibali (Ita) - Liquigas + 5'45";

4. John Gadret (Fra) - Ag2r + 7'35";
5. Jose' Rujano (Ven) - Androni Giocattoli + 9'18";
6. Mikel Nieve (Spa) - Euskaltel-Euskadi + 9'22";
7. Denis Menchov (Rus) - Geox + 9'38";
8. Roman Kreuziger (Cze) - Astana + 9'47";
9. Joaquim Rodriguez (Spa) - Katusha + 10'25";
10. Igor Anton (Spa) - Euskaltel- Euskadi + 10'58".

Guarda anche:

FOTO: i funerali di Weylandt a Gand - Dramma al Giro, morto Weylandt - LA FOTOSEQUENZA DEI SOCCORSI - E la moglie Anne Sophie saluta il suo Wouter - Quel muro maledetto dov'è morto Weylandt - Wouter Weylandt, una vita spezzata al Giro: tutto l'album

Tutti i siti Sky