Caricamento in corso...
25 maggio 2011

Giro, finale thrilling: squalificato Visconti, vince Ulissi

print-icon
uli

Una volata che farà discutere. La giuria ha squalificato Giovanni Visconti per scorrettezze nello sprint della 17esima tappa

La 17esima tappa della corsa rosa è stata caratterizzata da una lunga fuga ma soprattutto dalla volata finale. Il siciliano sposta il ciclista della Lampre e taglia per primo il traguardo, ma la giuria lo declassa. La classifica non cambia. VIDEO E FOTO

Vai allo Speciale: foto, video, tutte le news sul Giro 2011

Tutte le tappe del Giro 2011 - 13a tappa a Rujano, ma il protagonista è Contador - Giro, cancellato il Crostis: "problemi di sicurezza"

FOTO: l'Album delle imprese a due ruote - La prima delle tappone dolomitiche con lo Zoncolan - Contador, trionfo a Nevegal con dedica a Tondo

Archiviate le tre tappe alpine e la cronascalata, il Giro è tornato ad essere vivo anche per gli uomini che non fanno classifica. Non a caso la diciassettesima tappa della corsa rosa è stata caratterizzata da una lunga fuga giunta fino al traguardo di Tirano. Lungo i 230 km che hanno condotto il gruppo, dopo le scalate al Tonale e all'Aprica, in Valtellina i big sono rimasti a guardare lasciando ampio spazio ai fuggitivi. Il gruppo della maglia rosa è infatti giunto al traguardo con oltre 3' di ritardo.

Il successo di tappa era andato inizialmente a Giovanni Visconti che era riuscito a battere gli altri quattro compagni di fuga, Ulissi e Lastras su tutti. Però visionate le immagini la giuria della corsa ha deciso di declassare il campione d'Italia per volata scorretta. Il siciliano paga una manata al ciclista della Lampre che gli aveva chiuso lo spazio lungo le transenne allo sprint. Nessun cambio in classifca generale con Contador sempre al comando e Scarponi e Nibali al secondo e terzo posto. 

Visconti non ci sta - Durissima accusa del campione d’Italia a Diego Ulissi alla fine della diciassettesima tappa: "Ho urlato dieci volte a Ulissi di farmi passare perché venivo a velocità doppia, lui mi ha chiuso alle transenne e se non avessi alzato la mano sarei caduto. Tra l'altro tutto il giorno si è comportato male nel gruppetto, atteggiandosi e dimostrandosi maleducato. Da un giovane cose del genere non dovrebbero arrivare, a volte siamo noi stessi che andiamo a cercare il pericolo e questo non lo accetto".

L'ordine d'arrivo della 17esima tappa del Giro d'Italia:

1. Diego Ulissi (Ita) - Lampre-ISD 5h31'51";
2. Pablo Lastras (Spa) - Movistar, stesso tempo;
3. Giovanni Visconti (Ita) - Farnese Vini-Neri Sottoli, stesso  tempo;
4. Jan Bakelandts (Beln) - Omega Pharma-Lotto + 0'04";
5. Fabio Taborre (Ita) - Quick Step + 0'08";
6. Eduard Vorganov (Rus) - Katusha, stesso tempo;
7. Hubert Dupont (Fra) - Ag2r, stesso tempo;
8. Jesus Hernandez (Spa) - Saxo Bank SunGard, stesso tempo;
9. Robert Kiserlovski (Cro) - Astana, stesso tempo;
10. Konstantin Sivtsov (Blr) - HTC-Highroad + 0'10".

La classifica generale del Giro d'Italia:
1. Alberto Contador (Spa) - Saxo Bank SunGard 68h18'27";
2. Michele Scarponi (Ita) - Lampre-ISD + 4'58";
3. Vincenzo Nibali (Ita) - Liquigas-Cannondale + 5'45";
4. John Gadret (Fra) - Ag2r + 7'35";
5. Konstantin Sivtsov (Blr) - HTC-Highroad + 9'12";
6. José Rujano (Ven) - Androni Giocattoli + 9'18";
7. Mikel Nieve (Spa) - Euskaltel-Euskadi + 9'22";
8. Denis Menchov (Rus ) - Geox + 9'38";
9. Roman Kreuziger (Cec) - Astana + 9'47";
10. Joaquim Rodriguez (Spa) - Katusha + 10'25".

Guarda anche:

FOTO:
I funerali di Weylandt a Gand - Dramma al Giro, morto Weylandt - LA FOTOSEQUENZA DEI SOCCORSI - E la moglie Anne Sophie saluta il suo Wouter - Quel muro maledetto dov'è morto Weylandt - Wouter Weylandt, una vita spezzata al Giro: tutto l'album

Tutti i siti Sky