Caricamento in corso...
28 maggio 2011

Giro, tappa a Kiryienka. Milano incoronerà Contador

print-icon
kir

Vasil Kiryienka, vincitore della ventesima tappa del Giro d'Italia

Il bielorusso della Movistar ha tagliato a braccia alzate il traguardo del Sestriere, penultima frazione della corsa e ultima di montagna, con dedica al compagno di squadra Tondo, recentemente scomparso. Lo spagnolo è padrone della maglia rosa. LE FOTO

Vai allo Speciale: foto, video, tutte le news sul Giro 2011

Tutte le tappe del Giro 2011

FOTO: l'Album delle imprese a due ruote - La prima delle tappone dolomitiche con lo Zoncolan - Contador, trionfo a Nevegal con dedica a Tondo - Tiralongo vince a Macugnaga, ma il protagonista è Contador

E' stato il bielorusso Vasil Kiryienka, della Movistar, a tagliare a braccia alzate il traguardo del Sestriere nella ventesima tappa del Giro d'Italia. Un successo dedicato a Tondo, il compagno di squadra scomparso in circostanze tragiche pochi giorni fa. Alle spalle di Kiryienka è arrivato il venezuelano Rujano staccato di 4' 44", terzo Rodriguez a 4' 50". A seguire Betancourt, quarto a 5' 31" e Gadret a 5' 54". Scarponi ha chiuso al sesto posto a 5'58", con Contador a ruota. Attardato di una ventina di secondi Nibali.

L'azione decisiva di
Kiryienka - in fuga per 200 km - era iniziata a 30 km dalla fine, al termine del tratto sullo sterrato e appena prima della salita del Colle delle Finestre. Il 30enne bielorusso si è portato a casa la tappa, Contador il Giro: si è trattato infatti della penultima frazione della corsa, di fatto l'ultima di montagna prima della giornata conclusiva che domani, a Milano, vedrà l'apoteosi dello spagnolo, indiscusso dominatore della edizione numero 94 della corsa rosa. La cronometro milanese, per lui, sarà nient'altro che una festa. In classifica Alberto Contador ha sempre 5' 18" di vantaggio su Michele Scarponi, con Vincenzo Nibali sempre terzo, anche se il suo ritardo da Scarponi è adesso di 56 secondi.

La 20.a tappa da Verbania al Sestriere proponeva, come momento chiave, l'ascesa al Colle delle Finestre, quindi la successiva discesa e l'ultima salita della corsa, quella appunto verso al Sestriere. Kiryienka era stato il primo a passare sul Colle delle Finestre, gran premio della montagna di prima categoria, con 3' 45" su Rujano. Sulla successiva discesa, Vincenzo Nibali era riuscito a rientrare sul gruppetto della maglia rosa, per poi provare a staccare Contador, che gli è invece rimasto a ruota. Nibali, in precedenza, aveva perso contatto dopo una caduta (assieme a Flens e Bakelandts) che gli aveva provocato diverse escoriazioni.

L'ordine d'arrivo della 20esima tappa del Giro d'Italia:
1. Vasil Kiryienka (Blr) - Movistar, 6h17'03";
2. José Rujano Guillen (Ven) - Androni Giocattoli, a 4'43";
3. Joaquin Rodriguez (Spa) - Katusha, a 4'50";
4. Carlos A. Betancourt (Col) -  Acqua & Sapone, a 5:31;    
5. John Gadret (Fra) - Ag2r, a 5:54;
6. Michele Scarponi (Ita) - Lampre, a 5:58;
7. Steven Kruijswijk (Ola) - Rabobank, stesso tempo;
8. Alberto Contador (Spa) -  Saxo Bank-Sungard, st;    
9. Denis Menchov (Rus) - Geox, st;    
10. Roman Kreuziger (Rce) - Astana, a 6' 16".

La classifica generale
1. Alberto Contador (Spa) - Saxo Bank, in 83 ore 34:25;
2. Michele Scarponi (Ita) - Lampre, a 5' 18";
3. Vincenzo Nibali (Ita) - Liquigas, a 6' 14";

4. John Gadret (Fra) - Ag2r, a 7' 49";
5. Joaquim Rodriguez (Spa) - Katusha, a 9' 27";
6. José Rujano Guillen (Ven) - Androni Giocattoli, 10' 23";
7. Roman Kreuziger (Rce) -Astana,  10' 38";
8. Denis Menchov (Rus) - Geox, a 10' 51";
9. Steven Kruijswijk (Ola) - Rabobank, a 12' 56";
10. Mikel Nieve Ituralde (Spa) - Euskaltel, a 12' 57".

Guarda anche:
FOTO: I funerali di Weylandt a Gand - Dramma al Giro, morto Weylandt - LA FOTOSEQUENZA DEI SOCCORSI - E la moglie Anne Sophie saluta il suo Wouter - Quel muro maledetto dov'è morto Weylandt - Wouter Weylandt, una vita spezzata al Giro: tutto l'album

Tutti i siti Sky