Caricamento in corso...
17 giugno 2011

Giro di Svizzera, settima tappa a De Gendt. Soler migliora

print-icon
tho

Thomas De Gendt della Vacansoleil-DCM Pro Cycling Team si è imposto nella settima tappa del Giro di Svizzera

Il belga si è imposto con 35'' di vantaggio su Andy Schleck, Cunego resta leader. In progresso le condizioni di salute del corridore colombiano della Movistar. E' in coma artificiale per la frattura al cranio dovuta alla caduta nella sesta tappa

FOTO - Guarda l'album delle 21 tappe del Giro d'Italia 2011

IL DRAMMA AL GIRO 2011- paura per Soler, in Svizzera una caduta che ricorda Weylandt

Lo Speciale del Giro d'Italia: tutte le news

Il belga Thomas De Gendt ha vinto la settima tappa del Giro di Svizzera, la Vaduz-Serfaus -Fiss-Ladis di 222,8 km. Il corridore della Vacansoleil-DCM Pro Cycling Team si è imposto in 5h38'42" precedendo di 35" il lussemburghese Andy Schleck (Leopard Trek) e di 48" lo spagnolo Jose Joaquin Rojas Gil (Movistar Team). Damiano Cunego (Lampre - ISD) mantiene la maglia gialla di leader della classifica generale. Il veneto ha 1'23" di vantaggio sull'olandese Bauke Mollema (Rabobank).

Soler migliora - Le condizioni di salute del corridore colombiano Juan Mauricio Soler, in coma artificiale per essere operato in seguito ad una frattura al cranio dovuta ad una caduta al Giro di Svizzera sono "in leggero miglioramento". E' quanto rende noto la sua squadra Movistar. "Le notizie oggi sono buone - ha aggiunto il medico del team Movistar Alfredo Zuniga in un comunicato - Mauricio Soler è sempre in terapia intensiva e i progressi sono favorevoli. L'edema cerebrale, che è la cosa più preoccupante, è leggermente migliorato. E' per questa ragione che restiamo ottimisti".

"Dobbiamo, tuttavia, essere prudenti - aggiunge Zuniga - perché non è possibile prevedere molte cose in questo tipo di situazioni. Le 48-72 ore dopo l'incidente sono cruciali, ma le prime ore che sono le più critiche sono passate. Ha ferite e fratture multiple, ma i medici sono concentrati sul problema relativo all'edema", ha aggiunto il medico della Movistar.

Coinvolto in una caduta per aver urtato uno spettatore all'inizio della sesta tappa di ieri, Soler, secondo in classifica generale fino all'incidente, aveva perduto conoscenza. Con la testa insanguinata ed una caviglia fratturata, il corridore 28enne è stato trasportato con l'elicottero all'ospedale Sankt-Gallen dove i medici gli hanno diagnosticato una frattura al cranio con un ematoma al cervello e l'hanno attaccato al respiratore a causa di un problema al polmone poi migliorato.

Guarda anche:
FOTO: i funerali di Weylandt a Gand - Dramma al Giro, morto Weylandt - LA FOTOSEQUENZA DEI SOCCORSI - E la moglie Anne Sophie saluta il suo Wouter - Quel muro maledetto dov'è morto Weylandt - Wouter Weylandt, una vita spezzata al Giro: tutto l'album

Commenta nel Forum del Ciclismo

Tutti i siti Sky