Caricamento in corso...
26 luglio 2011

Doping, caso Contador: il Tas rinvia l'udienza a novembre

print-icon
tou

Alberto Contador, vincitore del Giro e quinto nell'ultima edizione del Tour

Il Tribunale arbitrale dello sport ha annunciato il rinvio dell'udienza nella quale doveva essere esaminato il caso del vincitore del Giro (prevista per il 3 agosto). Necessario approfondire particolari aspetti scientifici

Tour 2011, il Pagellone dei protagonisti

Riguarda lo Speciale Giro d'Italia 2011

FOTO: il Galibier lascia i segni: le facce degli eroi - Immagini imperdibili dalla storia del Tour - Cipollini e il Tour: storie di vittorie e "bischerate"

Il Tribunale arbitrale dello sport (Tas) ha annunciato il rinvio dell'udienza nella quale doveva essere esaminato il caso di Alberto Contador (prevista per il 3 agosto). Il ciclista spagnolo, tre volte vincitore del Tour de France, era risultato positivo ad un controllo antidoping al termine del Tour del 2010.

La richiesta di rinvio è stata presentata dall'Agenzia mondiale antidoping (Ama) con l'accordo unanime delle altre parti in causa: l'Uci, la Federciclismo spagnola e lo stesso Contador. Consentirà un ulteriore scambio di memorie scritte, necessario ad approfondire particolari aspetti scientifici. L'udienza sarà fissata nuovamente in una data da stabilire "probabilmente il prossimo novembre" ha precisato il Tas. L'esame del caso era stato già fissato una prima volta tra il 6 e l'8 giugno.

Il Tas deve esaminare l'appello presentato dall'Unione ciclistica internazionale e dall'Agenzia mondiale antidoping contro l'assoluzione di Contador, decisa in prima istanza dalla Federciclismo spagnola. All'epoca della sua vittoria nel Tour 2010, Contador era risultato positivo (tracce di clenbuterolo) e si era difeso incolpando una intossicazione alimentare.

Tutti i siti Sky