Caricamento in corso...
09 settembre 2011

Longo a rischio squalifica: non reperibile dall'antidoping

print-icon
lon

La francese Longo, 52 anni, rischia una squalifica per doping

La leggendaria ciclista francese, 52 anni, sarebbe stata ammonita tre volte dall'Agenzia antidoping francese per non essere stata reperibile a più riprese negli ultimi 18 mesi. Dovrebbe correre il mondiale di Copenaghen (19-25 settembre). LE FOTO

Dal Giro d'Italia al Tour de France - Riguarda lo Speciale Giro d'Italia 2011 - Tour 2011, il Pagellone dei protagonisti

La ciclista francese Jeannie Longo, 52 anni, rischia una squalifica per non aver rispettato le regole antidoping e in particolare l'impegno alla reperibilità. Lo scrive il quotidiano L'Equipe. La francese, vera leggenda vivente del suo sport, con un titolo olimpico e 13 titoli mondiali nel carniere, sarebbe stata ammonita tre volte dall'Agenzia antidoping francese per non essere stata reperibile a più riprese negli ultimi 18 mesi.

La Longo, che è stata convocata per il campionato mondiale di Copenaghen (19-25 settembre), rischia una squalifica dai 3 mesi ai 2 anni. L'atleta sarà convocata a breve dalla commissione disciplinare della Federazione francese di ciclismo. Le regole di reperibilità impongono agli sportivi di farsi localizzare quotidianamente dalle 6 del mattino alle 23, con una finestra preferenziale di un'ora al giorno.

Secondo il giornale, la Longo - che ha subito spesso controlli antidoping dall'inizio della sua carriera, nel 1979 - avrebbe per due volte trasmesso informazioni non abbastanza precise sul suo luogo di allenamento. La terza volta risale a giugno, quando gli ispettori dell'Agenzia si sono presentati invano nel luogo dove lei si sarebbe dovuta allenare.

Tutti i siti Sky