Caricamento in corso...
08 febbraio 2012

Doping, il Giro d'Italia: tempi troppo lunghi su Contador

print-icon

In un comunicato ufficiale Rcs Sport, organizzatore del Giro, "prende atto della decisione del Tas di infliggere 2 anni di sospensione" al campione spagnolo ma lamenta i tempi "eccessivi della giustizia sportiva". IL VIDEO: PARLA RIIS

FOTO: Doping, è strage di maglie gialle: ecco i ''pizzicati'' al Tour

Tutti gli articoli sul Tour 2010

Tutti gli articoli sul Giro 2011

Rcs Sport, organizzatore del Giro d’Italia, prende atto della decisione del Tas di infliggere 2 anni di sospensione ad Alberto Contador. "Sottolineiamo come la parola fine su una vicenda già fin troppo lunga evidenzi, una volta di più, i tempi eccessivi della giustizia sportiva, tali da incidere sull’organizzazione di eventi – come il Giro d’Italia – successivi a quelli oggetto dell’indagine. Nell’auspicio che un diverso meccanismo di giustizia consenta al Giro di non trovarsi più
in tale situazione, anche per rispetto dei tifosi e degli stessi atleti, il Giro d’Italia e le corse Rcs Sport continueranno ad attuare programmi di controlli all’avanguardia, volti a sviluppare attività preventive e di ricerca costante sul fenomeno del doping".

Tutti i siti Sky