Caricamento in corso...
18 maggio 2012

Giro, finalmente le Alpi: la 14esima tappa IN DIRETTA

print-icon

Dopo due settimane tra fughe e volate, la corsa rosa affronta le grandi salite. Il primo test per la maglia rosa Rodriguez e gli altri uomini di classifica è l'arrivo in salita di Cervinia, dopo 27 km al 5,5% di pendenza media

Finalmente le grandi salite. Dopo due settimane dedicate alla sfida tra fuggitivi e velocisti, i favoriti per la vittoria finale non potranno più nascondersi. La 14esima tappa e il temuto arrivo a Cervinia promettono di emettere i primi verdetti, o almeno di offrire una panoramica più ampia sulle ambizioni di chi punta al podio di Milano.

La Cherasco-Cervinia, lunga 206 km, è la prima tappa catalogata come di "alta montagna" dagli organizzatori e testerà prima di tutto le ambizioni della maglia rosa Rodríguez. La carovana partirà da via Bergoglio, sulla Provinciale 7, alle 11.35. L'arrivo è invece previsto in via Guido Rey, fra le 17 e le 17.30.

La frazione è divisa in due parti: i primi 140 km saranno pianeggianti e porteranno i corridori fino ai piedi del Col de Joux (gran premio della montagna di 1a categoria, a 1.640 metri d'altezza e al km 160), con una salita lunga 22,5 km, con pendenze intorno al 7 per cento. I successivi 65 km ne proporranno circa 50 di salita. La discesa tecnica - con l'attraversamento di Saint-Vincent e il traguardo volante posto a Chatillon - condurrà il gruppo ai piedi della salita finale.

Fino al traguardo saranno 27 km al 5,5 per cento di pendenza media, con il Gpm di 1a categoria situato a 2.001 metri d'altezza e in coincidenza dell'arrivo. Il tratto più ripido verrà affrontato a 8 km dall'arrivo, durante l'attraversamento del comune di Valtournenche. Ai -3 la salita comincerà invece a diventare più dolce, tanto che gli ultimi due chilometri saranno praticamente pianeggianti.

I due precedenti arrivi del Giro a Cervinia premiarono Addo Kazianka nel 1960 e Ivan Gotti nel 1997.

Tutti i siti Sky