Caricamento in corso...
16 agosto 2012

Team Sky, da sabato alla Vuelta: il capitano sarà Froome

print-icon
tea

Dopo un Tour trionfale, il Team Sky è pronto per dettare il ritmo anche sulle strade spagnole della Vuelta

Dopo aver dominato su tutti i terreni al Tour de France , la squadra britannica va all'attacco della corsa spagnola, dal 18 agosto al 9 settembre. Con Wiggins e Cavendish "a riposo", i gradi sono sulle spalle dell'altro inglese, pronto a sfidare Contador

Dopo un Tour da gregario di lusso, Chris Froome torna alla Vuelta da capitano. Sarà lui il faro del Team Sky per la corsa iberica, al via da Pamplona sabato 18 agosto. Secondo al Tour - dove in salita andava più forte anche di Wiggins -, il keniota naturalizzato inglese si era rivelato uomo da corse a tappe proprio alla Vuelta 2011, quando fu beffato per 13" dallo spagnolo Cobo. Ora torna "sul luogo del delitto", con avversario un altro atleta di casa (e non uno qualunque): Alberto Contador, rientrato dalla squalifica per doping.

A scortare il 27enne nel tentativo di migliorare il secondo posto della scorsa edizione, il Team Sky propone ancora una formazione multinazionale e molto competitiva: gli spagnoli Juan Antonio Flecha e Xabier Zandio, i colombiani Sergio Luis Henao e Rigoberto Urán, l'americano Danny Pate, l'australiano Richie Porte e infine gli inglesi Ian Stannard e Ben Swift.

Ripetere il dominio del Tour non sarà facile, ma Froome si dice pronto: "Correre la Vuelta era nei miei piani dall’inizio - spiega -. Prenderò il via di questa corsa come capitano, ma abbiamo altri uomini capaci di rimanere nelle prime posizioni e se uno dei miei compagni dimostrerà di avere migliori possibilità di vincere, sarò felice di lavorare per loro".

Con Cavendish e Wiggins a riposo, solo Porte - oltre a Froome - sarà reduce dal Tour, mentre torneranno in azione diversi corridori che hanno preso parte al Giro. Tra questi, sono attesi a un ruolo da protagonisti i due sudamericani: Rigoberto Urán - maglia bianca al Giro e medaglia d'argento a Londra - e Sergio Henao, sul podio di recente alla Vuelta a Burgos e al Giro di Polonia.

Mentre Flecha – al 17esimo grande giro in carriera – avrà il ruolo di capitano in corsa, il campione nazionale britannico Ian Stannard e l’americano Danny Pate metteranno a frutto i loro cavalli per dare un contributo alla squadra sia in pianura che in salita. Il velocista designato sarà Ben Swift, rimasto fuori per infortunio alla vigilia del Giro d'Italia e ora pronto a prendersi la rivincita: "Dovrebbero esserci molte opportunità per me, farò il massimo per cercare il mio primo successo di tappa in un grande giro".

Tutti i siti Sky