Caricamento in corso...
05 settembre 2012

Vuelta, capolavoro Contador: roja strappata a Rodríguez

print-icon
alb

L'urlo di Alberto Contador: è lui il nuovo leader provvisorio della Vuelta (Getty)

Il campione madrileno attacca a 50 km dall'arrivo, sfrutta il lavoro dei compagni in fuga e sorprende il leader della classifica, che arriva con un ritardo di 2'38" ed è scavalcato anche da Valverde. Vuelta ipotecata, sabato l'atto decisivo

Fantasia, pianificazione e le gambe dei giorni migliori. Ecco il giorno perfetto di Alberto Contador, quello che cercava da inizio Vuelta. È arrivato non nelle grandi salite, dove finora Joaquim Rodríguez era stato imbattibile, ma in una tappa di media montagna: l'odierna Santander-Fuente Dé, di 187,3 km. Contador ha attaccato a 50 km dall'arrivo, raggiunto i compagni di squadra in fuga e ha poi staccato tutti, dando 2'38" a Rodríguez. Il leader della Katusha ha così perso la maglia rossa ed è stato superato anche da Valverde, oggi secondo.

È stata la più classica delle imboscate quella che ha consentito a Contador di tornare alla vittoria dopo il lungo stop per squalifica e ipotecare la vittoria finale. Il madrileno ha prima mandato i compagni Jesus Hernandez e Sergio Paulinho in fuga insieme ad altri 17 (c'erano anche Henao del Team Sky e Damiano Cunego), poi ha sorpreso tutti attaccando a 50 km dall'arrivo, sulla penultima salita di giornata.

Nessuno dei "big", neppure la maglia rossa Rodríguez o Valverde, è riuscito a resistere al suo scatto. Contador si è così portato rapidamente sulla fuga e ha potuto approfittare del ritmo imposto dai due compagni. Poi se n'è andato insieme a Paolo Tiralongo dell'Astana, suo grande amico ed ex gregario.

A 13 km dall'arrivo, ai piedi dell'ultima, non irresistibile salita, Contador ha salutato anche Tiralongo, mentre da dietro Valverde provava a reagire, staccando a sua volta un Rodríguez in gran crisi. Gli ultimi 10 km sono così una sorta di cronoscalata tra i tre spagnoli, con Valverde capace di recuperare fino quasi ad acciuffare il madrileno: il suo ritardo sarà di soli 6" sulla linea d'arrivo. Rodríguez invece perde altri secondi e arriva con 2'37" di distacco.

Domani e venerdì sono in programma due frazioni di pianura, poi sarà il tappone di sabato - con l'arrivo a Bola del Mundo - a decidere i primi tre della classifica.

Ordine d'arrivo della 17esima tappa
1. Alberto Contador (Spa/Saxo Bank) 4:29:20"
2. Alejandro Valverde (Spa) a 6"
3. Sergio Henao (Col) s.t.
4. Gorka Verdugo (Spa) s.t.
5. Rinaldo Nocentini (Ita) a 19"
6. Jan Bakelants (Bel) a 55"
7. Benat Intxausti (Spa) a 1'13"
8. Alexandre Geniez (Fra) a 1'40"
9. Paolo Tiralongo (Ita) a 2'13"
10. Joaquim Rodriguez (Spa) a 2'38"

Classifica generale provvisoria
1. Alberto Contador (Spa/Saxo Bank) 68h07'54"
2. Alejandro Valverde (Spa) a 1'52"
3. Joaquim Rodriguez (Spa) a 2'28"
4. Chris Froome (Gbr) a 9'40"
5. Daniel Moreno (Spa) a 11'36"
6. Robert Gesink (Ola) a 12'06"
7. Laurens ten Dam (Ola) a 12'55"
8. Andrew Talansky (Usa) a 13'06"
9. Igor Anton (Spa) a 13'49"
10. Benat Intxausti (Spa) a 14'10"

Tutti i siti Sky