Caricamento in corso...
29 settembre 2012

Numero di Rodriguez, Purito trionfa nel Lombardia di Gimondi

print-icon

Lo spagnolo ha vinto 106esima edizione della gara che chiude la stagione su strada. La corsa, dedicata quest'anno al 70enne ex ciclista azzurro, ha visto l'arrivo in solitario del capitano della Katusha. Caduta e ritiro per il campione del Mondo Gilbert

Per la prima volta uno spagnolo ha vinto, in oltre 100 anni di storia, il Giro di Lombardia, la cosiddetta 'corsa delle foglie morte'. La vittoria è andata a Joaquim 'Purito' Rodriguez, del team Katusha, che sotto un diluvio d'acqua si è involato negli ultimi 9 km ed ha mantenuto un vantaggio di pochissimi secondi che gli è valso il successo dopo oltre 6 ore di corsa che quest'anno ha visto la carovana affrontare il temibile 'muro di Sormano' oltre alla salita della Madonna del Ghisallo.

Per Rodriguez è la decima vittoria quest'anno, e con il successo odierno passa nettamente in testa (90 punti di vantaggio su Bradley Wiggins) alla classifica del Pro Tour in una stagione che lo ha visto piazzarsi al secondo posto al Giro d'Italia e al terzo alla Vuelta spagnola oltre che vincere la Freccia Vallone.

Il neocampione del mondo dei professionisti su strada, Philippe Gilbert, si è ritirato quando mancavano circa 80 chilometri all'arrivo. Il belga è sceso dalla bici ed è salito a bordo dell'ammiraglia della sua squadra, la Bmc, dopo una caduta nella quale è rimasto coinvolto mentre scendeva dal Muro del Sormano. La strada viscida, a causa della pioggia, ha reso complicata la discesa e ne hanno fatto le spese Alessandro Ballan, Luca Paolini e Damiano Caruso, quindi lo stesso Gilbert. Nessun dovrebbe avere riportato gravi conseguenze fisiche.

L’ordine di arrivo del Giro di Lombardia:
1. Joaquin Rodriguez (Spa/Katusha) in 6 ore 36:27.
(media oraria: 37,987)
2. Samuel Sanchez (Spa)                      a     09.
3. Rigoberto Uran (Col)                           s.t.
4. Mauro Santambrogio (Ita) s.t.
5. Sergio Henao (Col)                             s.t.
6. Ryder Hesjedal (Can)                           s.t.
7. Bauke Mollema (Ola)                            s.t.
8. Oliver Zaugg (Svi)                             s.t.
9. Alberto Contador (Spa)                         s.t.
10. Fredrik Kessiakoff (Sve)                       s.t.
11. Nairo Quintana (Col)                           s.t.
12. Franco Pellizotti (Ita) s.t.
13. Damiano Cunego (Ita) 35.
14. Alexandr Kolobnev (Rus)                         57.
15. Simon Clarke (Aus)                             s.t.
20. Danilo Di Luca (Ita) 1:25.
26. Vincenzo Nibali (Ita) 1:30.
28. Ivan Basso (Ita) s.t.

Tutti i siti Sky