Caricamento in corso...
22 ottobre 2012

Armstrong, l'Uci conferma la sanzione: via i sette Tour

print-icon

La decisione dell'Usada , che in agosto squalificò a vita l'americano, è stata confermata dalla federazione internazionale. A Lance verranno revocati i titoli vinti: "Non ha più un posto nel ciclismo". La riassegnazione dei Tour verrà discussa venerdì

L'Uci come l'Usada. Via i Tour e le vittorie ottenute in carriera a Lance Armstrong. E' questa la decisione della federazione ciclistica internazionale che ha voluto ribadire la propria posizione nella lotta al doping.

"E' un giorno molto importante per il ciclismo - ha spiegato il presidente dell'Uci Pat McQuaid - Questo sport ha un futuro. E' un crocevia importante. Il cammino comincia da oggi. L'Uci non farà ricorso contro l'Usada quindi a Lance Armstrong verranno revocati tutti i titoli vinti in carriera compresi i 7 Tour de France. Armstrong non ha più un posto nel ciclismo".

Quanto alla possibile restituzione dei premi in denaro ricevuti dallo statunitense, McQuaid ha rimandato la decisione a una prossima riunione dell'Uci. Nella stessa sede verrà deciso se ed eventualmente a chi riassegnare i titoli vinti da Lance Armstrong in carriera.

Philippe Verbiest, avvocato dell'Unione Internazionale: "L'unico problema che l'Uci ha con Landis, è che Floyd ha affermato che test positivi siano stati coperti. Ma non ci sono test positivi". L'Uci ha confermato 218 controlli su Lance Armstrong nel corso della sua carriera.

Le parole di Prudhomme
- "Lo scandalo Armstrong è una crisi mondiale" del ciclismo. Lo ha detto il direttore del Tour de France, Christian Prudhomme, dopo la decisione dell'Unione ciclistica internazionale di togliere tutti i titoli al ciclista statunitense. "L'Uci deve prendere consapevolezza. Questa è una crisi mondiale, la vicenda Armstrong tocca tutto il mondo, non solo la Francia", ha aggiunto Prudhomme, sottolineando poi che Armstrong deve anche restituire i premi in denaro delle sue vittorie.

Tutti i siti Sky