Caricamento in corso...
09 gennaio 2013

Armstrong vuota il sacco. Tygart: fece un'offerta all'Usada

print-icon

Il controverso campione di ciclismo privato per doping delle 7 vittorie al Tour parlerà al canale Own il 17 gennaio prossimo pronto ad ammettere la sua responsabilità. Il direttore dell'agenzia antidoping: "Voleva farci una donazione di 250 mila dollari"

Lance Armstrong, il controverso campione di ciclismo a cui sono state tolte ben sette vittorie al Tour de France per colpa del doping, giovedì 17 gennaio sarà l'invitato d'onore del salotto televisivo di Oprah Winfrey, la grande signora della tv americana. Sarà la prima apparizione pubblica di Armstrong dopo l'indiscrezione pubblicata dal New York Times secondo cui sarebbe pronto ad ammettere tutte le sue responsabilità e la sua colpevolezza riguardo all'assunzione di sostanze proibite. La trasmissione andrà in onda sul canale Own (Oprah Winfrey Network) o in diretta streaming sul sito oprah.com in prima serata alle 21 ora della East Coast, le 3 del 18 in Italia.

La doneazione all'Usada - Armstrong avrebbe tentato nel 2004 di fare una donazione di 250mila dollari (circa 190mila euro) all'agenzia statunitense dell'antidoping, l'Usada. Lo ha rivelato il direttore della stessa agenzia, Travis Tygart. Intervistato nel corso del programma televisivo '60 minuti', ha detto di essersi sentito "stupefatto" quando un rappresentante del ciclista texano gli ha fatto questa proposta. "Mi si è rivoltato lo stomaco - ha aggiunto -, perché si trattava di un vero e proprio conflitto di interessi e l'Usada ha respinto l'offerta".

Il canale televisivo Cbs ha fatto circolare le dichiarazioni di Tygart con un comunicato diffuso prima che l'intervista andasse in onda. Tygart, considerato il nuovo 'paladino' della lotta al doping, aveva gia' denunciato, in passato, una donazione di centomila dollari fatta da Armstrong all'Uci, ma gli avvocati dell'atleta hanno sempre negato che ciò fosse accaduto.

Tutti i siti Sky