Caricamento in corso...
07 marzo 2013

Tirreno-Adriatico, Goss allo sprint. Cavendish resta leader

print-icon
gos

Matthew Goss sorridente prima dello sprint vimcente della seconda tappa

La seconda tappa della Classica dei due mari che finisce a Indicatore, in provincia di Arezzo, al termine dei 232 chilometri percorsi con partenza da San Vincenzo. L'ex iridato bitannico resta in testa alla corsa, venerdì si va a Narni Scalo (190 km)

Matthew Goss (Orica GreenEdge) vince allo sprint la seconda tappa della Tirreno-Adriatico, tagliando davanti a tutti il traguardo di Indicatore, in provincia di Arezzo, al termine dei 232 chilometri percorsi con partenza da San Vincenzo. Goss beffa Manuel Belletti (AG2R), secondo, e Gerald Ciolek (MTN-Qhubeka), terzo, solo quinto il leader della classifica generale e grande favorito Mark Cavendish (Omega Pharma-Quick Step), settimo Andrè Greipel (Lotto Belisol), nono Peter Sagan (Cannondale).

In una giornata piovosa sin dalle prime battute, tocca al trio formato da Kevin Hulsmans (Vini Fantini), Cesare Benedetti (NetApp-Endura) e Garikoitz Bravo (Euskaltel-Eusakdi) animare la tappa con una lunga fuga che li vede accumulare fino a 9 minuti di vantaggio sul gruppo. Il sogno dei battistrada si interrompe a una trentina di chilometri dal traguardo (per la verità Bravo aveva ceduto già molto prima) ma quando restano da percorrere ancora 21 chilometri ecco il tentativo di Sep Vanmarcke (Blanco), anche questo però senza fortuna.

Come prevedibile, si decide tutto in volata sul circuito di Indicatore e lo spunto vincente è quello di Goss, con la Omega Pharma-Quick Step che non riesce a lanciare Cavendish. L'ex iridato resta comunque in testa alla corsa con 2" sul polacco Michal Kwiatkowski e 3" sull'olandese Niki Terpstra, entrambi suoi compagni di squadra. Venerdì la terza tappa, la Indicatore-Narni Scalo di 190 chilometri.

Tutti i siti Sky